Tutti gli articoli Una giornata perfetta a Napoli

Una giornata perfetta a Napoli

Mark Sullivan
Di Mark Sullivan14 nov 2023 6 minuti di lettura
Vista di Napoli al tramonto
Immagine: FilippoBacci/Getty Images

Molte città nel mondo sono rinomate per un particolare tipo di cucina, ma Napoli è famosa per un piatto tipico: la pizza. Il segreto sta nell'impasto a lunga fermentazione, nella mozzarella prodotta con il latte di mucche (o bufale) allevate nella regione e nei pomodori San Marzano coltivati sul suolo vulcanico intorno al Vesuvio. Ecco perché la pizza napoletana preparata altrove è solo una pallida imitazione.

Si potrebbe trascorrere un'intera giornata ad assaggiare pizze (o anche a imparare a prepararle con le proprie mani), ma ci sono molti altri motivi per visitare Napoli. La città vanta una storia di 2.800 anni, quindi potrai ammirare di tutto, dai castelli medievali ai grattacieli scintillanti. Le chiese non saranno le più grandi o le più maestose, ma si annoverano tra le più belle del paese. Sono tutte notizie che abbiamo appreso direttamente dai lettori di Tripadvisor e i consigli che seguono si basano sulle loro recensioni e valutazioni.


MATTINA: passeggia attraverso i secoli

Una donna cammina per i corridoi del Monastero di Santa Chiara, Napoli
Il Monastero di Santa Chiara
Immagine: Ben Pipe Photography/Getty Images

Inizia la mattina al Museo archeologico nazionale di Napoli, sicuramente il migliore tra i numerosi musei sparsi per la città. Qui sono esposti elaborati pavimenti a mosaico e molti altri tesori rinvenuti a Pompei ed Ercolano, le città sepolte dall'eruzione del Vesuvio nel 79 d.C. (La maggior parte di ciò che si trova nei musei di questi siti archeologici è una replica.) Il biglietto saltafila è fondamentale per passare meno tempo ad aspettare e dedicarsi di più alle antichità greche e romane.

Fermati per prendere un caffè al caffè letterario Intra Moenia mentre cammini per 12 minuti verso sud fino a Piazza del Gesù Nuovo, lastricata e circondata da alcune delle cappelle più belle della città. All'estremità settentrionale della piazza si trova la Chiesa del Gesù Nuovo, un esuberante capolavoro barocco in una città maggiormente caratterizzata dal romanico austero. Dietro l'angolo si trova il Complesso Monumentale di Santa Chiara, un imponente agglomerato di edifici gotici il cui nome altisonante è più che giustificato. Non dimenticare di dare un'occhiata al chiostro, il posto più tranquillo in uno dei quartieri più frequentati di Napoli.

Assaggia un dolce delizioso da Scaturchio e prosegui per pochi isolati verso est fino al Museo Cappella Sansevero. Questa chiesa riccamente ornata, risalente alla fine del XV secolo, ospita la famosa statua del Cristo velato. È difficile credere che lo scultore Giuseppe Sanmartino l'abbia creata da un unico blocco di scintillante marmo bianco.

TOUR DEL CENTRO STORICO

  • Il centro storico di Napoli è un labirinto di stradine. Se l'idea di esplorarlo in autonomia non ti convince, prenota un tour del meglio di Napoli che ti farà scoprire tutti i luoghi di interesse di Piazza del Gesù Nuovo e dintorni. Questo tour a piedi include anche l'ingresso al Museo Cappella Sansevero.
  • Se si ha poco tempo a disposizione, gli spostamenti da un luogo all'altro possono sembrare eterni. Ecco perché il tour guidato di Napoli in bicicletta è un'ottima alternativa. Puoi raggiungere più posti rispetto a un tour a piedi scoprendo comunque le attrazioni e i suoni della città.
  • Un consiglio: non prenotare il tour del cibo di strada a Napoli subito dopo pranzo. Ci si ferma in così tanti locali e si assaggiano talmente tanti piatti tipici che è meglio avere lo stomaco vuoto.

I viaggiatori dicono: "Napoli è davvero straordinaria. È completamente diversa da Roma, Venezia e Firenze perché è autentica e naturale. Non ha un Colosseo o un Canal Grande, ma la cultura e lo stile di vita genuini la rendono unica. Camminare per le strade della città vecchia ti fa sentire come una persona del posto, con i motorini che ti sfrecciano di fianco e l'odore di pizza che si diffonde nei vicoli." —@Tom J

POMERIGGIO: pizza, piazze e palazzi

Pizze cotte nel forno a legna alla Pizzeria Palazzo Petrucci, Napoli
Pizzeria Palazzo Petrucci
Immagine: Management/Tripadvisor

A questo punto, probabilmente ti starai chiedendo quando si mangia una pizza. Non preoccuparti, c'è una serie di pizzerie a pochi isolati verso nord lungo via dei Tribunali. Scegline una (ricorda che le migliori sono quelle gremite), oppure vai direttamente alla Pizzeria Donna Sofia ai Tribunali. Il nome già riempie la bocca, ma non è niente rispetto al cibo che ti aspetta. Le pizze cotte nel forno a legna sono preparate alla perfezione e il prezzo è davvero ragionevole.

Ancora più vicina è la Pizzeria Palazzo Petrucci, un punto di riferimento locale nella movimentata piazza omonima. È un ristorante gemello dello stellato Palazzo Petrucci, dove lo chef propone delle rivisitazioni creative delle pizze più classiche. La sala da pranzo è semplice ed elegante, ma il posto migliore è la terrazza sul tetto, schermata dagli ombrelloni e affacciata sulla piazza.

Passeggia per il centro storico di Napoli verso il lungomare. Lungo il percorso, fermati a scattare una foto a Castel Nuovo, un'imponente fortezza costruita nel XIII secolo. Quella che sembra una cattedrale mentre cerca di farsi strada tra due torri è un ingresso a quattro piani sormontato dall'arcangelo Michele che suona la tromba. La facciata è un singolare miscuglio di stili architettonici diversi. Prenota in anticipo i biglietti gratuiti per ammirarne gli interni, tra cui la magnifica cappella del XVI secolo e il suo altare placcato in oro.

La costruzione del Palazzo Reale ebbe inizio nel 1600 per re Filippo III, nel caso in cui avesse visitato Napoli (il che - piccola anticipazione - non avvenne) e fu completamente ristrutturato nel XVIII secolo dai Borboni. Sali sulla magnifica scalinata per raggiungere le sfarzose sale delle udienze del re e della regina. All'epoca, il livello di notorietà consentiva di avvicinarsi alla sala del trono vera e propria. Il fatto che Palazzo Reale si trovi nella Piazza del Plebiscito, ossia la "Piazza del Popolo", sembra un po' un paradosso.

SERA: una passeggiata sul lungomare

Castel dell'Ovo al tramonto, Napoli
Castel dell'Ovo
Immagine: florin1961/Getty Images

Castel dell'Ovo domina la costa di una penisola che si protende nel Golfo di Napoli. Negli ultimi anni è stato chiuso più volte per restauri e quindi potresti non riuscire a visitarlo all'interno. Però non importa, poiché la parte più scenografica è costituita dalla splendida facciata in pietra al tramonto.

Da qui, unisciti agli abitanti del posto per la passeggiata notturna sul Lungomare Caracciolo. È uno dei luoghi più belli per ammirare le vedute di Napoli, soprattutto nelle giornate limpide in cui il Vesuvio si profila in lontananza. Le barche da pesca che ondeggiano nell'acqua aggiungono poi ancora più fascino.

Se hai ancora voglia di pizza napoletana, ti suggeriamo l'Impasto 55, nascosto a pochi passi dal Lungomare Caracciolo. Le pizze dal bordo croccante sono condite con ingredienti particolari, come melanzane o fiori di zucca. La sala da pranzo è incantevole, ma i tavoli sulla terrazza sono i migliori. Vuoi scoprire i vini della regione? Dirigiti senza indugio al Michelasso. La cantina, situata in una sala dallo splendido soffitto ad arco, stupisce ancora prima di iniziare ad assaggiare. Qui i menù degustazione, incentrati su prodotti di terra o di mare, sono certamente la scelta migliore. Puoi complimentarti direttamente con lo chef, perché è possibile che si fermi al tuo tavolo chiedendoti se hai gradito il pasto.

Deviazioni che vale la pena fare lungo il percorso

Da sapere prima di partire


I periodi più indicati per visitare Napoli sono quelli che vanno da marzo a maggio e da settembre a ottobre, caratterizzati da temperature miti e umidità ragionevole. C'è quasi sempre il sole, quindi è un buon momento per passeggiare in città.



I musei e le gallerie sono chiusi almeno un giorno alla settimana, normalmente il martedì.



Di solito a Napoli i ristoranti sono aperti per pranzo fino a metà pomeriggio, poi chiudono e riaprono alle 19 o alle 19:30 circa e restano aperti fino a tardi. Fanno eccezione i locali frequentati soprattutto dai turisti, che tendono a restare aperti anche nel pomeriggio. Molti negozi chiudono per un paio d'ore a pranzo.



Centro storico: non lontano dal Complesso Monumentale di Santa Chiara e da altri musei del centro storico, il Decumani Hotel de Charme si trova in un palazzo del XVII secolo un tempo appartenuto all'arcivescovo di Napoli. Gli ospiti sono particolarmente entusiasti della colazione, servita in un affascinante salone decorato con foglie d'oro dal pavimento al soffitto. Moderno e raffinato, anche il Dimora Duomo ha recensioni molto positive.

Lungomare Caracciolo: la vista sul Golfo di Napoli è una delle attrazioni del Dormire a Napoli, che vanta un ottimo punteggio. Ciascuna suite di questo boutique hotel è dotata di una vasca idromassaggio e altri comfort da spa. Si trova vicino al Lungomare Caracciolo, dove gli abitanti del posto passeggiano di sera.



Trasporti pubblici: il sistema dei trasporti pubblici di Napoli è molto confuso per chi non lo conosce. L'aspetto positivo è che difficilmente chi visita la città per la prima volta avrà bisogno di orientarsi nel complicato sistema di autobus, tram, funicolari e linee della metropolitana. La linea 1 della metropolitana, che passa per il centro storico, è la più utile per i viaggiatori.

In taxi: Uber e Lyft cominciano a diffondersi a Napoli, ma non sono ancora ampiamente disponibili. Questo significa che i taxi tradizionali sono l'opzione principale, benché non abbondino per le strade. Il governo si sta attivando per rilasciare un maggior numero di licenze.

Trasferimenti aeroportuali: subito fuori al terminal degli arrivi dell'aeroporto internazionale di Capodichino si trovano autobus in partenza per il centro di Napoli. In alternativa è possibile prendere un taxi, anche se gli abitanti del posto si lamentano delle code troppo lunghe. Forse l'opzione migliore è data da un servizio di trasferimento in auto come quello gestito da Napoli Private Taxi, che risulta particolarmente apprezzato.