Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Area Archeologica del "Castellaccio"

Via Bricinna, 96016 Lentini, Sicilia, Italia
+39 095 900136
Sito web
Condividi
Salva
Il meglio delle recensioni
24/07 sito chiuso!!!

Sono arrivata all area ed era chiusa, sul web nemmeno una parola che potesse fare presupporre che Leggi il seguito

Recensito 3 settimane fa
Cinziachiaratob
Un piccolo tesoro da valorizzare

Si trova nella parte alta del paese, dopo aver percorso una stretta strada in salita con la propria Leggi il seguito

Recensito il 7 maggio 2018
crocus81
,
Bari, Italia
da dispositivo mobile
Leggi tutte le 22 recensioni
Mappa
Satellite
Gli aggiornamenti della mappa sono stati sospesi. Ingrandisci per vedere informazioni aggiornate.
Reimposta lo zoom
Aggiornamento della mappa in corso...
Dettagli
Leggi di più
Il Parco Archeologico Castellaccio sorge sul sistema collinare del Tirone, Castellaccio e Lastrichello, che domina dall’alto il centro storico di Lentini. Con le sue mura possenti, la cui altezza veniva accentuata dai profondi fossati e dalle valli naturali, il castello doveva apparire come una vera e propria fortezza inespugnabile e rappresentava il centro di maggior resistenza del vecchio comune medievale. Il Castellaccio è ciò che rimane del “Castrum Vetus”, il castello vecchio, che Federico II di Svevia fece rinnovare nel 1239 da Riccardo da Lentini, suo praepositus aedificiorum, sui resti di una fortificazione di epoca greca, e che insieme ai castelli di Augusta e Siracusa formava un triangolo militare di notevole importanza strategica. Riparato e ristrutturato dopo gli assedi e il terremoto del 1542, venne completamente distrutto dal terribile terremoto del 1693, anche se si ha testimonianza del suo utilizzo bellico fino al 1735, quando venne effettuata una fornitura di polveri alla guarnigione del castello. ITINERARIO Varcato l’ingresso del Parco, il sentiero, contornato da alberi di arancio, mandorli ed olivi, conduce all’oratorio rupestre di Santa Lucia al Tirone, una piccola chiesetta del XIII sec. a pianta quasi quadrata, scavata nella roccia, dove è possibile ammirare affreschi di epoca bizantina raffiguranti il Cristo Pantocrator seduto in trono, Santa Lucia, un Santo Vescovo, la Mater Domini, un altro Santo Vescovo e la parte anteriore di un cavallo probabile raffigurazione di un santo a cavallo. Al di sopra della chiesa rupestre sorgeva il Convento delle Clarisse costruito nel 1312, per volere della regina Eleonora d’Angiò, moglie di re Federico III, che insignì le monache dell’Ordine Militare di S. Giacomo della Spada. Proseguendo il percorso si giunge nella parte meridionale dell’impressionante fossato occidentale, scavato nella roccia, lungo circa 80 metri, per una profondità di 10/15 metri e una larghezza di 20, che divide il Castellaccio dal monte Tirone, eccetto che per un istmo sul quale doveva innestarsi un ponte levatoio. Superato il fossato troviamo sulla destra i resti di un muraglione, eretto da Riccardo da Lentini, spesso 2 metri e realizzato ad emplecton, che integrava e raddoppiava l’opera di difesa meridionale. Sui conci non ancora corrosi dal tempo si possono osservare le incisioni dei lapicidi, del tutto simili a quelli che si trovano sui muri di Castel Maniace a Siracusa. Sulla sinistra ci si trova di fronte ad un’altra opera muraria decisamente imponente, l’arx triqueta, una delle tre torri triangolari che costituivano il castello e di cui oggi rimangono una decina di metri in elevato. Composta da conci rettangolari ben squadrati, di grandezza decrescente dalla base verso la zona terminale, e allineati in venti assise. Sul lato nord della torre è possibile ancora oggi ammirare una delle pareti fittamente decorata con motivi geometrici a rilievo e qualche piccola traccia di affresco. Da questa angolazione è possibile anche osservare il fossato orientale, che divideva il Castellaccio dal monte Lastrichello. Sul pianoro del Castellaccio, in prossimità degli ambienti sul lato nord-est, possono scorgersi i resti dell’abside di una piccola cappella, probabilmente per la guarnigione, dove si pensa fosse conservata l’icona della Madonna Odigitria (o Madonna del Castello), oggi custodita presso la Chiesa Madre. Sul lato nord occidentale, a circa 5 metri dal margine della rupe, si conserva per circa 30 metri di lunghezza e 10 di altezza un altro grande muro, avente un’interruzione mediana, probabilmente l’ingresso al Castello. Da qui si gode uno splendido panorama di Lentini, del Lago Biviere e della maestosa Etna. Tornando indietro al centro del pianoro del Castellaccio, una scala composta da 22 ripidi gradoni, coperta con volta a botte a tutto sesto realizzata con conci di calcarenite, conduce, attraverso un vestibolo, ad un ambiente sotterraneo: la Sala Ipogea, un vano a pianta rettangolare diviso in cinque settori da quattro semipilastri a parete, nella cui volta sono presenti aperture per l’aerazione, di cui a tutt’oggi si sconosce la destinazione d’uso. E’ possibile che questo ambiente ipogeo fosse collegato, attraverso camminamenti segreti, ad alcune grotte che si trovano alla base del Castellaccio come la “Grotta delle Palle”, così denominata perché al suo interno vi sono numerose palle di pietra, probabili proiettili di catapulta.
  • Eccellente27%
  • Molto buono34%
  • Nella media22%
  • Scarso4%
  • Pessimo13%
Chiuso
Orari
Orario di oggi: Chiuso
Durata consigliata: 1-2 ore
LOCALITÀ
Via Bricinna, 96016 Lentini, Sicilia, Italia
CONTATTI
Sito web
+39 095 900136
Scrivi una recensioneRecensioni (22)
Valutazione
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
Lingua
Filtra

1 - 10 di 20 recensioni

Recensito 3 settimane fa

Sono arrivata all area ed era chiusa, sul web nemmeno una parola che potesse fare presupporre che non sia aperto, accanto all ingresso principale una discarica.....senza parole!

Grazie, Cinziachiaratob
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 7 maggio 2018 da dispositivo mobile

Si trova nella parte alta del paese, dopo aver percorso una stretta strada in salita con la propria auto o con la navetta. Una caratteristica chiesa rupestre scavata nella roccia e costituita da ampi locali dove, in fase ancora di restauro, si trovano affreschi bizantini...Più

Grazie, crocus81
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 15 aprile 2017

Dopo parecchi anni sono ritornato a visitare il Castellaccio trovando il sito del tutto rinnovato (in meglio). Posto da vedre per si trova nei dintorni.

2  Grazie, sebastianos934
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Vedi altre recensioni
Recensito 30 marzo 2017

Il colle Tirone, dove insite il cosiddetto “parco archeologico del Castellaccio”, da una vita me lo vedo stagliato sopra la mia testa, quasi minaccioso e maldisposto, come il San Mauro d’altronde, ma molto più incombente, e il Sant’Eligio, il più alto dei tre colli che...Più

2  Grazie, Salvatore C
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 20 febbraio 2017 da dispositivo mobile

Ecco qua! da Milano per trovare chiuso! Aperto una volta all anno ... E' il paese di Jacopo da Lentini eppure .... Facciamo qualcosa per migliorare a conoscere diffondiamo la cultura non affondiamola!

Grazie, max g
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 18 gennaio 2017 da dispositivo mobile

Molto bello forse l'unica cosa che funziona bene a lentini,coinvolge molto i bambini, le scuole. molto bello veramente

Grazie, turista2018
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 6 settembre 2016

bellissimo e suggestivo tutto l'anno, incantevole a natale grazie agli allestimenti del presepe vivente

Grazie, Maria R
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 21 agosto 2016 da dispositivo mobile

Ecco qua! da Milano per trovare chiuso! Aperto una volta all anno ... E' il paese di Jacopo da Lentini eppure .... Facciamo qualcosa per migliorare a conoscere diffondiamo la cultura non affondiamola!

Grazie, max g
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 4 ottobre 2015

Quando torno al Paese non posso non andare almeno una volta al Castellaccio, tramonti incredibili tra aranci e arenarie plasmate in forma di fortezza. La sala ipogea, avvolta nel mistero, svela sempre nuovi particolari e i restauri dell'oratorio di Santa Lucia stanno riportando alla luce...Più

2  Grazie, juseppe2014
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 17 settembre 2015

Il sito non è difficile da raggiungere, ma l'organizzazione per le visite è molto approssimativa. Se si è fortunati si incontrano i volontari che con le loro spiegazioni fanno rivivere quel poco della struttura che è rimasto visibile ai nostri giorni. Peccato, sarebbe altrimenti consigliato.

Grazie, SalvoAtsor
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
In zona
Hotel nelle vicinanzeVedi 1’222 hotel a Sicilia
Tenuta Di Roccadia
227 recensioni
A 3.51 km
Il Giardino del Sole
278 recensioni
A 8.29 km
Citta Della Notte Hotel
23 recensioni
A 10.12 km
Hyblon Hotel
9 recensioni
A 14.26 km
Ristoranti nelle vicinanze
Lanterna Bianca
158 recensioni
A 0.37 km
San Lucas Cafe
116 recensioni
A 0.29 km
IL CORTILETTO - arrusti e mangia
135 recensioni
A 0.59 km
pasticceria Navarria
150 recensioni
A 0.43 km
Attrazioni nelle vicinanze
Chiesa Madre Santa Maria La Cava e Sant'Alfio
43 recensioni
A 0.5 km
Convento dei Frati Minori Cappuccini
9 recensioni
A 0.42 km
Chiesa Rupestre del Crocifisso
6 recensioni
A 0.09 km
Parco Archelogico Leotinoi
16 recensioni
A 1.56 km
Domande e risposte
Ricevi risposte dal personale della struttura Area Archeologica del "Castellaccio" e dai visitatori precedenti.
Nota: la tua domanda verrà pubblicata sulla pagina Domande e risposte.
Regolamento per la pubblicazione
Inviate