Vicolo Scellerato

Vicolo Scellerato (Roma, Lazio) - Foto e indirizzo

Vicolo Scellerato
4
Siti storici • Passeggiate in siti storici • Siti misteriosi
Info
Durata consigliata
Meno di 1 ora
Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo
Tour e biglietti
La zona
Indirizzo
Quartiere: Centro
Come arrivarci
  • Cavour • 3 minuti a piedi
  • Colosseo • 5 minuti a piedi
Il meglio nelle vicinanze
Ristoranti
7’894 nel raggio di 5 km
Attrazioni
1’629 nel raggio di 5 km

4.0
21 recensioni
Eccellente
4
Molto buono
14
Nella media
2
Scarso
1
Pessimo
0

Queste recensioni sono state tradotte automaticamente dall'inglese.
Questo servizio potrebbe contenere traduzioni fornite da Google. Google declina qualsiasi garanzia, esplicita o implicita, relativamente alle traduzioni, incluse garanzie di accuratezza, affidabilità e garanzie implicite di commerciabilità, idoneità per uno scopo specifico e non falsificazione.

G T
Roma, Italia4’514 contributi
Suggestioni e leggende
mag 2021
La salita dei Borgia è una rampa di scale che da via Cavour porta alla Basilica di San Pietro in Vincoli. È uno dei posti più caratteristici di Roma con l’arco che sormonta le scale, ricoperte dall’edera, e i palazzetti del XVI secolo chiamati "case dei Borgia".
Nel "Vico scellerato", ora Via San Francesco da Paola, abitava Servio Tullio il sesto Re di Roma. Nel 535 a.C. il marito di sua figlia, l'etrusco Tarquinio il Superbo, lo uccise e Tullia, figlia di Servio, passò sopra il corpo del padre con le ruote del carro.
In questo posto ha vissuto anche Lucrezia Borgia, la figlia di papa Alessandro VI che secondo la leggenda aveva il passatempo di avvelenare gli amanti.
Scritta in data 29 maggio 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Claudio Vuck
Passo Corese, Italia4’590 contributi
Scorcio particolare di Roma!
lug 2020 • Amici
Questo vicolo che conduce a San Pietro in Vincoli, merita di essere visto indipendente dalla storia a cui è associato e alla famiglia a cui viene associato! Certo uno potrebbe ringraziare il cielo di non vivere al tempo in cui si passava lì sotto, e zac, magari ti tagliavano la gola! Ma indipendente da questo è uno scorcio che merita di essere visto e fotografato! Buon vicolo scellerato cari scellerati di TripAdvisor!
Scritta in data 10 luglio 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Flo P
Roma, Italia15’172 contributi
Famiglie scellerate
ago 2017 • Solo
Rampa di scale interrotta da un pianerottolo, tra via Leonina e via Cavour, scorcio noto per essere molto suggestivo, luogo legato oltre agli intrighi della famiglia Borgia, anche ad omicidi dell'antica Roma. La scalinata dei Borgia è un posto da vedere assolutamente almeno una volta nella vita.
Scritta in data 30 agosto 2017
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

raffaele g
Pescara, Italia22’704 contributi
GRADINATA D'EFFETTO --SOTTO IL PALAZZO DI LUCREZIA--
mar 2017 • Amici
Terminale d'effetto , sotto il palazzo di Lucrezia Borgia. Vista suggestiva di sera. Un collegamento settecentesco ,nato dal rinnovamento urbanistico dell'epoca e collega via Cavour a piazza di S. Pietro in Vincoli.Il colle è stato residenza del sesto Re di Roma -Servio Tullio-
Scritta in data 15 aprile 2017
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

viaggiatorelowcost
Roma, Italia697 contributi
Bello, misterioso e inquietante
feb 2017 • Coppie
Questa scalinata, che porta a San Pietro in vincoli, è affascinante e piena di storia. L'amante del papa Alessandro VI, è stata relegata con i 3 figli illegittimi nel palazzo. Secoli prima, Tullia passò con il cocchio sul corpo del padre Servo Tullio in accordo con l'amante, Tarquinio il superbo.
Scritta in data 7 febbraio 2017
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Angelo D'Agostino 🇮🇹
Avezzano, Italia8’214 contributi
Intrighi amorosi e di potere
dic 2016 • Famiglia
Il vicolo è divenuto famoso come "scellerato" perchè la tradizione vuole che qui siano avvenuti due delitti: uno, più "recente", che ha visto Cesare Borgia (figlio naturale di Papa Alessandro VI) assassinare il fratello don Juan, l'altro, decisamente più vecchio, è il parricidio di Tullia major nei confronti del padre Servio Tullio. Costui (6° re di Roma) aveva due figlie: Tullia major e Tullia minor. In breve, Tullia major si innamora del cognato (marito della sorella), il futuro 7° re di Roma, Tarquinio il Superbo. Proprio per mettere sul trono l'amante, uccide il marito e il padre (su quest'ultimo si dice che ci sia passata sopra addirittura con il cocchio!). E' un semplice vicolo che collega la piazza dove è presente la chiesa di S.Pietro in Vincoli con via Cavour, però con un pò di immaginazione si può respirare l'atmosfera di quei tempi in cui non esistevano elettricità, traffico....e quindi questo vicolo poteva apparire inquietante.
Scritta in data 6 dicembre 2016
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

gian1063 🇮🇹🇲🇹
Roma, Italia3’334 contributi
Se i muri potessero parlare ; antichi delitti da Tullia ai Borgia
nov 2015 • Famiglia
Il Rione Monti continua nonostante tutti gli sventramenti di via Cavour e del periodo fascista , a sorprenderci con scorci inaspettati e atmosfere senza tempo La suggestiva salita dei Borgia, irrispettosamente tagliata in due dalla via Cavour, sembra non aver perso nulla della sua antica magia: la scalinata che si perde nel buio di una galleria, il palazzetto rinascimentale vestito d'edera ci regalano un angolo di assoluta poesia, che nasconde in realtà una vicenda di omicidi e intrighi familiari che hanno visto all'opera i germani Cesare e Lucrezia .
Per comprendere le origini della sinistra fama di questo luogo dobbiamo in realtà tornare indietro alla Roma dei Tarquini, gli ultimi re di Roma. E' la rampa di scale interrotta da un pianerottolo oltre via Leonina , dove quella scellerata di Tullia è passata con il cocchio sul corpo del padre morente, il re Servio Tullio. Era l' atto finale di una congiura per la conquista del trono di Roma in combutta con il cognato Tarquinio detto poi il Superbo , ultimo re di Roma . Molti secoli dopo, ricorsi storici questo luogo divenne dimora di una delle famiglie più “scellerate” della storia, ovvero i Borgia.
Scritta in data 2 aprile 2016
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

feanor87
Anzio, Italia1’891 contributi
Vicolo San Francesco di Paola
mar 2016 • Coppie
Il Vicolo San Francesco di Paola è una suggestiva galleria pedonale che da via Cavour sale con una bellissima scalinata a San Pietro in Vincoli. Oltre alla celebre chiesa che ospita il Mosè di Michelangelo, godetevi l'omonima piazza che regala uno scorcio davvero particolare dell'Altare della Patria e la Torre dei Margani, usata come campanile dalla chiesa di San Francesco da Paola (il cui ingresso è sulla terrazza che affaccia su Via Cavour). Tornando al vicolo, questo è un residuo dell'antico Vicus Sceleratus, così chiamato (come ben spiegato da Aristofane) a ricordo dell'atrocità compiuta da Tullia. L'assassinio di Servio Tullio fece da apripista per l'ascesa al potere di Lucio Tarquinio, detto il Superbo, il cui regime violento portò all'esilio di questi e all'instaurazione della Repubblica.
Scritta in data 5 marzo 2016
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Aristofane
Roma18’364 contributi
Roma misteriosa
nov 2015 • Solo
Dopo l'apertura postunitaria di Via Cavour si ha difficoltà a immaginare due stradine costituite da scalinate, Salita dei Borgia e Via San Francesco di Paola, come un'unica entità. In realtà a quanto pare si trattava di una sola strada antichissima, considerata uno dei luoghi più nefasti di Roma tanto che le fu attribuito il nome "Vicolo Scellerato".

Le storie a fosche tinte che si raccontano su questo luogo sono essenzialmente tre:

1) nel 535 a.C. Tullia minore, figlia del vecchio re Servio Tullio, persuase suo marito Tarquinio il Superbo a uccidere il sovrano perché i due potessero occupare il trono; una volta compiuto l'omicidio, Tullia percorse in un carro la stradina e scorse il cadavere del padre, e, lungi dall'impressionarsi, spronò anzi i cavalli a calpestarlo;

2) in epoca rinascimentale nel vicolo abitò Vannozza Cattanei, amante del papa Alessandro VI Borgia, con i numerosi figli - fra cui i tristemente famosi Cesare e Lucrezia - nati dal rapporto sacrilego;

3) in un periodo relativamente recente (fine Ottocento - inizio Novecento) la strada era frequentata da briganti e criminali di ogni tipo, il che rendeva estremamente pericoloso avventurarcisi.

L'unica leggenda che pare dotata di un qualche fondamento storico è la terza.

Oggi di tutto ciò rimane una doppia scalinata, gradevole ma abbastanza anonima nel tratto denominato Salita dei Borgia, più suggestiva nella seguente sezione chiamata Via San Francesco di Paola, in cui le scale si snodano in un passaggio coperto, cosa abbastanza insolita a Roma; resta inoltre un passaggio quasi obbligato per chi intende visitare la chiesa di San Pietro in Vincoli partendo da Via Cavour.

In particolare nelle cupe serate invernali l'esperienza di salire queste scale poco illuminate può dare qualche emozione, soprattutto in chi si lascia suggestionare dalle leggende (purtroppo, non si lasciano affatto suggestionare invece i numerosi accattoni e suonatori ambulanti che stazionano in loco importunando i passanti).
Scritta in data 21 novembre 2015
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Borzov
Rijeka, Croazia4’387 contributi
Scale misteriose
apr 2016 • Solo
Questa vista inaspettata sulla strada da Via Leonina alla Piazza di San Pietro in Vincoli è ben noto per la sua connessione con la famiglia Borgia. L'amante del Cardinale Rodrigo Borgia, che divenne Papa Alessandro VI, Giovanna Caetani vissuto in una casa sopra il passaggio coperto. In realtà il complesso dell'edificio appartenuto a Margani, e più tardi a Cesarini e degli Orsini, ma sarà per sempre nascondere le storie riguardo agli intrighi e omicidi.
Language Weaver
Scritta in data 9 maggio 2016
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
Ci sono errori o manca qualcosa?
Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo
Domande frequenti su Vicolo Scellerato