Antico Ospedale Maggiore

Antico Ospedale Maggiore (Milano, Lombardia) - Foto e indirizzo

Antico Ospedale Maggiore
4
Edifici architettonici • Luoghi educativi
Tour e biglietti
La zona
Indirizzo
Quartiere: Centro Storico
Come arrivarci
  • Missori • 6 minuti a piedi
  • Crocetta • 6 minuti a piedi
Il meglio nelle vicinanze
Ristoranti
7’269 nel raggio di 5 km
Attrazioni
1’138 nel raggio di 5 km

4.0
17 recensioni
Eccellente
7
Molto buono
6
Nella media
4
Scarso
0
Pessimo
0

Queste recensioni sono state tradotte automaticamente dall'inglese.

fi_decorso
Milano, Italia42’262 contributi
Un capolavoro che non smette mai di sbalordire
mar 2021
Quando mi trovo nei paraggi, cosa che capita abbastanza di frequente, non manco mai di passare di qui per ammirare questo raro esempio di bellezza unita a utilità sociale. E' infatti un'opera davvero straordinaria questo grande ospedale all'avanguardia (non solo per l'epoca) costruito verso la metà del Quattrocento per volontà di Francesco Sforza e Bianca Maria Visconti, come ricordato da una lapide sulla facciata, e che svolse egregiamente la sua nobile funzione per quasi cinque secoli. Se la fronte esterna dell'edificio incanta con le raffinate finestre e le ricche decorazioni, i cortili interni e la crociera fanno a gara per stupire con i loro porticati, l'armoniosa varietà delle architetture e le geniali soluzioni adottate per far fronte a ogni esigenza ospedaliera, tuttora esemplari sul piano logistico come su quello sanitario. Si tratta dunque di un complesso veramente notevole e di altissimo valore civile, storico e artistico, dal quale ancora oggi c'è molto da imparare. Purtroppo con le restrizioni anti pandemia attualmente non si può visitarne l'interno, ma non appena tornerà possibile farlo consiglio di venire qui e dedicare il giusto tempo a questa autentica meraviglia che oggi ospita l'Università degli Studi di Milano. (*visitato 14 marzo 2021*)
Scritta in data 21 marzo 2021
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

fi_decorso
Milano, Italia42’262 contributi
Una straordinaria realizzazione del Quattrocento
gen 2019 • Solo
Ultimamente ho avuto diverse occasioni per tornare tra le antiche mura di questo magnifico complesso ospedaliero rinascimentale (oggi sede dell'Università degli Studi) dovuto all'illuminata lungimiranza del duca di Milano Francesco Sforza e della consorte Bianca Maria Visconti, che ebbero anche il merito di affidarne la costruzione ad alcuni dei migliori ingegni dell'epoca. Assolutamente da visitare i sei cortili (quello centrale, i quattro dell'ala destra e quello settecentesco nell'ala sinistra), la "crociera" (non sempre accessibile essendo biblioteca universitaria), la chiesa dell'Annunciata con relativa cripta. Appena varcato il portale d'ingresso basta seguire i pannelli esplicativi collocati lungo il percorso. Maggiori dettagli nella mia recensione precedente.
Scritta in data 22 gennaio 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Stefano91
Milano, Italia69’851 contributi
Assolutamente da vedere!
gen 2019 • Solo
L'Ospedale Maggiore fu voluto, poco dopo la metà del Quattrocento, da Francesco Sforza, appena diventato nuovo Duca di Milano, avendo sposato Bianca Maria Visconti, unica discendente di Filippo Maria Visconti, ultimo Duca della sua dinastia. Lo Sforza volle riunire tutti i luoghi di cura per i poveri che esistevano in città e chiamò a costruire il nuovo ospedale l'architetto fiorentino Antonio Averlino detto il Filarete. Ne nacque una grandissima costruzione, con un grande cortile centrale e, a destra e al sinistra, due strutture a croce, ciascuna con quattro altri cortili. L'ospedale era all'avanguardia: tutti i ricoverati disponevano di un vero letto (non di pagliericci), avevano ciascuno un tavolino e un armadio, l'acqua corrente e le fognature erano garantite dappertutto. Molto bella la facciata verso via Festa del Perdono, tra il gotico e il rinascimentale. La struttura, gravemente danneggiata nel corso della seconda guerra mondiale e in parte distrutta, è stata restaurata e, dove necessario, ricostruita. Oggi ospita il Rettorato e gli uffici dell'Università Statale di Milano ed alcune Facoltà umanistiche. Nella parte di destra, entrando dal portone principale, ci sono ancora i quattro cortili, uno dei quali ha al centro la struttura dove veniva conservato il ghiaccio. La parte di sinistra, verso la via Francesco Sforza, ospita ancora gli uffici dell'Ospedale Maggiore Policlinico e conserva un piccolo museo e, soprattutto, la Quadreria dei Benefattori dell'Ospedale (vedi recensioni). Bella l'abitudine dell'Ospedale di ringraziare i suoi benefattori commissionando un loro ritratto (a figura intera o a mezzo busto a seconda dell'entità della donazione), fin dal Quattrocento. Si è realizzata così una quadreria imponente per numero di dipinti, anche di pittori già famosi o diventati famosi poi. Il museo e la Quadreria si possono visitare chiedendo l'autorizzazione all'Ospedale Maggiore Policlinico, mentre l'intera struttura, ora dell'Università, è accessibile liberamente.
Scritta in data 13 gennaio 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

fi_decorso
Milano, Italia42’262 contributi
Meta imperdibile per chi visita Milano
nov 2016 • Solo
L'antico Ospedale Maggiore - detto Ca' Granda e oggi sede dell'Università Statale - è una meta indispensabile da visitare, sia per la bellezza architettonica, sia per la rilevanza storica, entrambe fondamentali per comprendere appieno la città di Milano. Il magnifico edificio, che ha un fronte di ben 282 metri, fu fondato il 12 aprile 1456 da Francesco Sforza, duca di Milano, e dalla consorte Bianca Maria Visconti al fine di razionalizzare e far convergere in un unico centro l'assistenza ai malati poveri ricoverati nei diversi ospedali sparsi per la città. Il progetto fu affidato al famoso architetto Antonio Averlino detto il Filarete, che lo strutturò in due corpi a crociera - uno per gli uomini, l'altro per le donne - con quattro cortili ciascuno, a loro volta separati da altri due cortili (poi accorpati) con in mezzo la chiesa. La struttura di sinistra, destinata alle donne, oggi ospita le aule universitarie e non è visitabile. Consiglio di iniziare la visita proprio dall'ampio e maestoso cortile centrale porticato - oggi unico, un tempo duplice - al quale si accede dal grande portale d'ingresso in Via Festa del Perdono 7. Appena entrati conviene piegare a destra e seguire il percorso ottimamente illustrato dai numerosi e chiari pannelli descrittivi. Dai portici di destra si accede ai quattro magnifici cortili - della Ghiacciaia, della Legnaia, della Farmacia, dei Bagni - e alla grandiosa Crociera (oggi biblioteca universitaria), che era la vera e propria corsia di degenza dei malati, concepita già allora con criteri di funzionalità e igiene assolutamente straordinari, e non solo per l'epoca. Sul lato opposto del cortile centrale c'è la chiesa dell'Annunciata (v. recensioni), che custodisce tra le opere d'arte un'Annunciazione del Guercino (1639), e la relativa cripta-sepolcreto dalla storia molto interessante. Incredibilmente l'antico Ospedale - peraltro totalmente a ingresso libero - è poco conosciuto e ancor meno frequentato dai turisti. Ne raccomando vivamente la visita, che suggerisco di integrare con quella alla confinante basilica di San Nazaro e alle vicine chiese di Santo Stefano (ove fu battezzato il Caravaggio) e di San Bernardino alle Ossa, tutte recensite su TripAdvisor. (- visitato il 17 novembre 2016 -)
Scritta in data 17 novembre 2016
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

FactotumDellaCitta
Londra, UK3’707 contributi
Meraviglioso per una piacevole passeggiata
dic 2016 • Coppie
L'ex Ospedale Maggiore, ora l'Università di Milano, si compone di cortili multipli, circondato da imponenti edifici. Ci siamo goduti una passeggiata attraverso splendidi cortili e in gran parte vuote (gli studenti erano in vacanza). Ingresso da Via Festa del Perdono.
Scritta in data 21 gennaio 2017
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Phi Somchai
Bangkok, Thailandia3’496 contributi
Primo ospedale a Milano
nov 2015 • Famiglia
Questo è il primo e più antico ospedale a Milano. L'architettura degli edifici e le pareti circostanti sono veramente unica con molte statue e voglie sull'esterno. Se sei interessato, non leggere fino circa la storia per quanto riguarda l'architettura prima della visita.
Scritta in data 17 novembre 2015
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
Ci sono errori o manca qualcosa?
Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo
Domande frequenti su Antico Ospedale Maggiore