Timpa di Leucatia

Timpa di Leucatia (Catania, Provincia di Catania) - Foto e indirizzo

Timpa di Leucatia
4.5
Cosa dicono le persone

Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo

Tour e biglietti


4.5
2 recensioni
Eccellente
1
Molto buono
1
Nella media
0
Scarso
0
Pessimo
0

francy229
Catania, Italia158 contributi
una piccola amazzonia in città
giu 2014 • Amici
la timpa leucatia è un gioiellino che merita di essere preservato e vigilato, è un peccato vedere all'ingresso della timpa tutti quei rifiuti lasciati dagli incivili.
Una volta che ci si addentra nel sentiero è come sentirsi improvvisamente in un altro continente, mi sembra davvero un'amazzonia in miniatura, meravigliosa.
Scritta in data 7 aprile 2015
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Enrico G
Amsterdam, Paesi Bassi43 contributi
Straordinaria
set 2014 • Solo
Al confine tra Sant’Agata li Battiati e i quartieri catanesi di Barriera del Bosco e Canalicchio sorge il monte San Paolillo, questo colle posto al confine dela circoscrizione riveste un ruolo non marginale nella zona della Licatìa (così, ancora oggi, la chiamano gli abitanti di Barriera e Canalicchio). La bellezza di questa cintura verde è legata alla presenza di tre habitat con caratteristiche ecologiche differenti: l’ambiente umido, il pianoro di Monte San Paolillo e la Timpa di Leucatia. L’ambiente umido è per molti aspetti unico, presenta una grandissima varietà di specie animali e vegetali, nonostante sia circondato da case e strade di un centro urbano che ha fagocitato quella che una volta era periferia. Questa straordinaria zona umida urbana è dovuta alla presenza di numerose sorgenti di acque dolci provenienti dall’Etna. In seguito, infatti, al contatto tra le lave dei Centri alcalini eruttivi antichi e le argille marnose del Siciliano, avviene l'affioramento delle acque sotterranee lungo una fascia compresa tra il territorio comunale di S. Agata li Battiati e Catania, una preziosa risorsa che favorì la formazione di insediamenti umani sin dalla preistoria. Certamente ne fruirono le popolazioni dell'Età del Bronzo, che ci lasciarono numerose testimonianze della loro presenza nelle tante grotte esistenti nelle antiche lave di Barriera e Canalicchio.
Scritta in data 17 marzo 2015
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.
Ci sono errori o manca qualcosa?
Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo