Pieve di Santa Maria Maggiore

Pieve di Santa Maria Maggiore, Pontebba

Pieve di Santa Maria Maggiore
4.5
Siti religiosi • Monumenti e statue • Chiese e cattedrali
Info
Durata consigliata
1-2 ore
Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo

4.5
11 recensioni
Eccellente
3
Molto buono
8
Nella media
0
Scarso
0
Pessimo
0

CapoMondo
Firenze, Italia1’387 contributi
Unica e magnifica da vedere !
lug 2019
Bellissima Chiesa nascosta con le sue ricchezze. All'interno un prezioso altare ligneo del 1517. Intagliato in modo perfetto ha dei colori fantastici che sono riusciti a superare il tempo. Notevoli anche le pitture probabilmente della scuola danubiana. Primaria importanza riveste sulla scultura lignea la figura di MARIA.
Scritta in data 8 agosto 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

enrico p
Urbino, Italia145 contributi
Flügel altär nella parte "tedesca" di Pontafel
ago 2017 • Coppie
Capolavoro ligneo di area germanica, imperdibile per chi visita il paese, esistono pochi esemplari così ben conservati, sopratutto se si pensa alle vicissitudini guerresche del '15-'18.
Scritta in data 26 agosto 2017
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

orizzonte
22 contributi
Semplicemente magnifica
lug 2017 • Famiglia
Come spesso succede in Italia le sorprese si celano ovunque! Un piccolo paese tra i monti racchiude nella splendida pieve opere d'arte di rara bellezza.....i dipinti, e la splendida pala, la statua lignea della Vergine con il Bambino, il campanile.....come tutto in questo piccolo paese è bello e prezioso.
Scritta in data 23 agosto 2017
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Attivol
Roma, Italia14’263 contributi
Tesoro nascosto
lug 2017 • Coppie
Passeggiando vicino al Municipio, si nota il campanile di questa chiesa. Entrando, salta subito all'occhio la bellezza dell'altare ligneo e dalla quiete all'interno della stessa.
Scritta in data 21 luglio 2017
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

tovel 1
Artegna, Italia649 contributi
Bellissimo altare
lug 2017 • Famiglia
Passeggiando per il piccolo centro di Pontebba ci siamo imbattuti in questa chiesa che conserva al suo interno un autentico capolavoro, un flugelaltar di straordinario pregio artistico anche più bello di altri visti altrove e molto celebrati. Per poterlo vedere bene è sufficiente inserire pochi centesimi in un apparecchio che sta alla destra dell'altare e immediatamente si illumina e manifesta tutta la sua bellezza.
Scritta in data 13 luglio 2017
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Steve68
Ferrara, Italia6’240 contributi
Bel santuario.
ago 2016 • Famiglia
È' con piacere scoprire che a Pontebba esiste un santuario, chiamato Santa Maria Maggiore, ben tenuto ma non pubblicizzato.
È' un peccato perché anche il suo interno è storico , ma non avvalorato.
Merita una visita a chi è di passaggio da queste parti.
Scritta in data 9 ottobre 2016
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Patriarcaquileia
Colugna, Italia553 contributi
Bellissimo
gen 2016 • Solo
Merita una deviazione. Altare capolavoro ligneo da non perdere . Come spesso accade in Italia è poco valorizzato e segnalato. In Austria avrebbero già aperto un museo apposito x esporre come meriterebbe.
Scritta in data 4 gennaio 2016
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

vinmar49
Roma, Italia2’291 contributi
Che altare
lug 2015 • Coppie
Arrivati a Pontebba per il palaghiaccio, abbiamo poi fatto una passeggiata per il paese, dopo il Municipio ed il bel negozio di prodotti alimentari del signor Faleschini, abbiamo visto un bel campanile. Entrati in chiesa si resta sorpresi dal bell'altare in legno scolpito a sportelli, bellissimo.
Scritta in data 9 ottobre 2015
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

alessandra f
Udine, Italia208 contributi
Sempre per conoscere il passato
ago 2015 • Coppie
Bellissima chiesa....
La chiesa, fiancheggiata da un alto campanile a trifore
con cuspide rivestita in metallo, compiuto nel
1543, era coperta in origine da un tetto in legno a due
spioventi che fu distrutto da un incendio, presumibilmente
all’inizio del Seicento; la successiva ricostruzione
contrasta con le forme gotiche della copertura
originaria in tono con lo stile dell’edificio stesso. All’interno
presenta tre navate suddivise in altrettante
campate e concluse da un coro. Nel secolo XVII la storia
registra alcune innovazioni ad opera della nobile
famiglia Micossi, che nel 1615 donò l’altare di San Nicolò,
collocato dov’è oggi quello del Sacro Cuore, con
mensa in marmo intarsiato e con controaltare in legno
dorato. Sempre la famiglia Micossi nel 1697 aprì
la barocca cappella di Sant’Antonio, che sarà poi acquistata
nel 1745 dalla famiglia Rizzi, divenendo infine
nel 1872 la cappella della Madonna di Pontebba.
Ora vi è esposto un dipinto di Palma il Giovane (1548-
1628) raffigurante il Martirio di San Sebastiano.
L’opera ben esprime lo stile piùmaturo dell’artista, pittore
fecondissimo che ottenne nella sua carriera commissioni
di grande prestigio, lavorando fra l’altro nel
palazzo ducale di Venezia: essa mostra infatti un’armoniosa
fusione di influssi formali del Manierismo romano
e un senso della luce e del colore squisitamente
veneto. La cappella a sud venne dapprima riservata
alla venerazione della Madonna della Neve, il cui culto
fu poi trasferito in una nuova cappella, costruita a
parte sull’area del cimitero e consacrata nel 1542. Nel1790 quest’ultima cappella venne demolita ma se ne
ricostruì un’altra sul lato sud della Chiesa, di fronte a
quella di Sant’Antonio; questa rimase incompleta fino
al 1831, quando venne arricchita di un altare neoclassico
in pietra ed abbellita con una pala scomparsa
durante la prima guerra mondiale. In una data imprecisata
l’altare maggiore venne rivestito di un paliotto
marmoreo di stile barocco; nel 1746 vennero forniti
gli stalli del coro e nel 1788 il pulpito e il parapetto
dell’organo, mentre nel 1789 si aprirono nella navata
centrale otto finestre rettangolari. Nel 1903 il pittore Francesco Barazzutti di Gemona dipinse gli affreschi
della navata centrale. L’arco trionfale che segna la divisione
tra la navata e il presbiterio è stato affrescato
con la scena dell’Assunzione dal pittore Antonio Morocutti
di Pontebba (1891-1971) e il portale è ornato
con sculture moderne....un tesoro da visitare a portata di mano con illuminazione e spiegazioni delle varie opere interne...andateci ...
Scritta in data 7 agosto 2015
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

dreamyviajero
Italia5’695 contributi
Meraviglioso altare ligneo
giu 2014 • Coppie
Abbiamo visitato la Chiesa di Pontebba perché attratti dal maestoso campanile. Una volta entrati siamo rimasti sorpresi dalla bellezza dell'altare ligneo, denominato anche "altare alato", e tipico delle chiese austriache e tedesche. L'edificio in sé è ancora troppo poco valorizzato e scarsi sono i pannelli illustrativi. Del tutto assenti strumenti tecnologici che possano far comprendere appieno la storia dell'altare ligneo e confrontarla con quelli presenti in Austria.
Scritta in data 18 maggio 2015
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

1-10 di 11 risultati mostrati
Ci sono errori o manca qualcosa?
Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo
Domande frequenti su Pieve di Santa Maria Maggiore

Hotel vicino a Pieve di Santa Maria Maggiore: Vedi tutti gli hotel vicino a Pieve di Santa Maria Maggiore su Tripadvisor

Ristoranti vicino a Pieve di Santa Maria Maggiore: Vedi tutti i ristoranti vicino a Pieve di Santa Maria Maggiore su Tripadvisor