Chiesa di San Panfilo

Chiesa di San Panfilo, Tornimparte

Chiesa di San Panfilo
4.5

4.5
11 recensioni
Eccellente
7
Molto buono
4
Nella media
0
Scarso
0
Pessimo
0

ilfonlus
Nemi, Italia111 contributi
Un esempio di conservazione del popolo
ago 2020
Di passaggio una chiesetta che ricorda le chiese campestri. DALL'ESTERNO!!! Che sorpresa quando entrando gli occhi si riempiono di colori. Una serie di affreschi ben conservati arricchivano il presbiterio. Ma le sorprese non sono finite, chiedendo abbiamo avuto l'immenso piacere di essere guidati da un volontario, una sorta di ex custode o qualcosa del genere che semplicemente ma con preparazione, perfetta proprietà di linguaggio e conoscenza del sito, ci ha illuminato sulla storia di Saturnino Gatti e delle caratteristiche di una chiesa che il popolo (anche rinunciando al proprio pil) ha voluto conservare nel tempo e parliamo di una chiesa del 1500.
Assolutamente da non perdere
Scritta in data 6 settembre 2020
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

rudy s
L'Aquila, Italia30 contributi
Una perla che meriterebbe maggiore attenzione
apr 2019 • Coppie
La Chiesa di San Panfilo che si trova in località Villa Grande di Tornimparte è uno degli scrigni d'arte che si trova no nel circondario de L'Aquila. L'edificio datato dal XIII - XIV secolo racchiude pregevoli affreschi del pittore del rinascimento Aquilano databili intorno all'anno 1490.
Il catino dell'abside contiene una "gloria " molto bella con l'immagine del creatore contornata da figure angeliche e santi. Altri affreschi comprendenti la natività, la resurrezione una maestà arricchiscono le altre pareti della Chiesa. la fattura è molto bella e merita una attenta visita anche se non tutte le opere sono nel migliore stato di conservazione.
La Chiesa è aperta al culto e non è difficile poterla visitare.
Scritta in data 7 aprile 2019
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Gedii
Roma, Italia13’047 contributi
Un vero gioiello...
apr 2018 • Coppie
Pur essendo una delle Chiese più antiche della cittadina, non si hanno notizie certe sulla data di realizzazione, pare si aggiri intorno all'anno 1000. All'esterno la Chiesa, preceduta dal sagrato, presenta ancora struttura medievale: facciata con portico con copertura a capanna, sotto il quale si aprono due piccoli portali d'ingresso ed affreschi del XIV secolo; all'interno allo stile romanico si aggiungono elementi barocchi, con dei bellissimi affreschi. Divisa in quattro navate, una centrale e tre laterali, presenta due Cappelle, quella della Visitazione e quella del Crocifisso, ed altri cinque Altari (tutti in pietra, lavorata a rabeschi, risalenti alla fine del XV secolo) più l'Altare maggiore, posto in fondo alla navata centrale e dedicato alla Madonna Addolorata. Gli affreschi, risalenti al 1495, sono opera di Saturnino Gatti: in mezzo alla volta vi è rappresentato il Paradiso, con il Padre Eterno circondato da Angeli e Beati; nell'Arco Santo vi sono raffigurati i Profeti e lateralmente l'Annunciazione; intorno all'Abside, cinque riquadri riportano scene della Redenzione. Piccola, ma molto bella...
Scritta in data 11 giugno 2018
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

fulvio007
Guidonia Montecelio, Italia45 contributi
un gioiello nascosto
mar 2018 • Amici
Chiesa storica con affreschi ben conservati di Saturnino Gatti. Affaccia direttamente sulla strada ed in effetti manca di un parcheggio comodo. Da visitare
Scritta in data 12 marzo 2018
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

PatriziaBo
Rome, Lazio, Italy185 contributi
Eccezionale
giu 2016 • Coppie
Grazie alla disponibilità del presidente della Proloco abbiamo potuto apprezzare questo gioiello poco conosciuto al di fuori della zona. Gli affreschi di Saturnini Gatti e la particolare struttura della chiesa sono davvero interessanti e pregevoli.
Tornimparte con la sua Chiesa di San Panfilo val bene una sosta!
Scritta in data 11 agosto 2016
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

barbara238
Sulmona, Italia1’206 contributi
per lavoro
apr 2015 • Lavoro
Durante la mia attività di rilievo del danno svolta per conto del vice commissario di governo ho intrapreso un lungo e piacevole viaggio all'interno delle opere d'arte della provincia dell'aquila, danneggiata dal sisma del 2009. La chiesa di San Panfilo mi ha colpita perchè come uno scrigno nasconde un interno riccamente affrescato rispetto ad un esterno semplice e dimesso. Ciò che più colpisce, a parte le cappelle laterali e gli altari in pietra, è sicuramente la splendida decorazione musiva dell'abside. Gli affreschi sono databili intorno al 1495 e realizzati da da Saturnino Gatti, notissimo artista aquilano. In mezzo alla volta è la rappresentazione del Paradiso, il Cristo Pantocrator è la figura centrale circondato da Angeli e Beati. Nell’ arco sovrastante l’ altare maggiore ci sono i Profeti, mentre lateralmente si vede l’ Arcangelo Gabriele nell’ atto di annunciare alla Vergine la nascita del Figlio di Dio. vale davvero la pena da visitare perchè entrare nel catino absidale è come entrare nell'affresco stesso...
Scritta in data 15 marzo 2016
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Roberto D
Fano Adriano, Abruzzi, Italy89 contributi
affreschi capolavoro
gen 2016 • Solo
Saturnino Gatti artista che emerge in tutta la sua importanza nel panorama del rinascimento italiano grazie alle pubbicazini di importanti storici quali Luciana Arbace e Ferdinando Bologna. La chiesa contiene forse uno dei momenti più alti dell'arte pittorica in Abruzzo, con le straordinarie raffigurazioni della gloria del paradiso e storie di Cristo, in bilico tra alico e popolare.Un viaggio meraviglioso tra le inquitudini di un animo d'artista nobile e altissimo. Da consigliare
Scritta in data 14 gennaio 2016
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

Tzee L
Trento7 contributi
Prezioso gioiello
ago 2015 • Amici
Prezioso gioiello, con ricchi ed accurati affreschi di Saturnino Gatti. Splendido il dipinto della Madonna del Rosario e tutti i quadretti che gli fanno da cornice.
Scritta in data 21 agosto 2015
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

forchettamagica
L'Aquila, Italia66 contributi
Affreschi molto belli
dic 2014 • Famiglia
Gli affreschi di Saturnino Gatti sono splendidi.
Nell'aquilano questa è una vera eccellenza, seppur poco conosciuta.
Mi piacerebbe che venissero organizzate delle visite guidate.
Scritta in data 16 agosto 2015
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

EnricoC1981
L'Aquila, Italia871 contributi
Consigliatissima
ago 2015 • Amici
Chiesa situata in una frazione del Comune di Tornimparte, a pochi passi dall'uscita autostradale A24 (Roma - Teramo) ed a 15 minuti da L'Aquila. Non ha riportato danni con il terremoto del 2009. Chiesa romanica con un magnifico abside che riporta affreschi realizzati nel 1495 da Saturnino Gatti. Da notare che la chiesa è disposta su quattro navate,oltre a quella centrale ci sono due navate sul lato destro ed una sul lato sinistro. Una chiesa sicuramente da visitare.
Scritta in data 10 agosto 2015
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di Tripadvisor e non di TripAdvisor LLC.

1-10 di 11 risultati mostrati
Ci sono errori o manca qualcosa?
Suggerisci modifiche per migliorare il profilo.
Migliora questo profilo
Domande frequenti su Chiesa di San Panfilo