Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.
Salva
Condividi
Il meglio delle recensioni
tappa obbligata

una delle tante chiese del centro storico monopolitano facente parte di una tappa obbligata per il Leggi il seguito

Recensito il 15 dicembre 2017
falco60mm
,
Italia
Pregevole fusione di elementi architettonici

Successivamente alla distruzione della precedente chiesa, situata fuori le mura, ad opera degli Leggi il seguito

Recensito il 31 luglio 2017
Gianni_d754
,
Provincia di Taranto, Italia
Leggi tutte le 7 recensioni
5
Tutte le foto (5)
Vista completa
Panoramica dei viaggiatori
  • Eccellente28%
  • Molto buono44%
  • Nella media28%
  • Scarso0%
  • Pessimo0%
Informazioni
Durata consigliata: Meno di 1 ora
Meteo locale
Offerto da Weather Underground
°F°C
28°
16°
lug
28°
16°
ago
22°
13°
set
Contatti
Via S. Domenico, 52, 70043, Monopoli, Italia
Sito web
Recensioni (7)
Filtra recensioni
5 risultati
Valutazione
2
2
1
0
0
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
LinguaItaliano
2
2
1
0
0
Scopri i commenti dei viaggiatori:
Filtraitaliano
Aggiornamento elenco in corso…
Recensito 1 settimana fa

monumento di gran pregio architettonico ed un ricchissimo contenitore di beni culturali, che testimonia la storia di monopoli dalla fine del sec. XV al sec. XVIII chiese a tre navate, cupola tondeggiante rinascimentale. facciata con rosone lapideo con archi e motivi floreali.

2  Grazie, mbapepp59
Recensito 15 dicembre 2017

una delle tante chiese del centro storico monopolitano facente parte di una tappa obbligata per il turista. Molto bella.

Grazie, falco60mm
Recensito 23 agosto 2017 da dispositivo mobile

Quello che cattura l'attenzione della facciata è il rosone lapideo con archi, motivi floreali ed una rosa all'interno. Molto belle anche le statue di Stefano da Putignano collocate sulla sommità. Al suo interno ci sono otto altari in tufo di scuola leccese che sono di...Più

Grazie, bdk1404
Recensito 31 luglio 2017

Successivamente alla distruzione della precedente chiesa, situata fuori le mura, ad opera degli spagnoli, venne riedificata dai domenicani, insieme al convento, alla fine del XVI secolo, caratterizzandosi per la fusione di diversi stili architettonici. Il ricamo dell'ornato della pietra scolpita del rosone e del portale...Più

5  Grazie, Gianni_d754
Questa recensione è stata tradotta dall'inglese con traduttore automatico Di cosa si tratta?
Mostra traduzione automatica?
Recensito 30 maggio 2017

Visualizza più recensioni
Domande e risposte
Ricevi risposte dal personale della struttura Chiesa di San Domenico e dai visitatori precedenti.
Nota: la tua domanda verrà pubblicata sulla pagina Domande e risposte.
Inviate
Regolamento per la pubblicazione