Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di Tripadvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Punteggi e recensioni

N. 6 di 24 Italiana a Zocca
Travellers' Choice
PUNTEGGI
Cucina
Servizio
Qualità/prezzo
Atmosfera

Dettagli

CUCINE
Italiana, Emiliana, Italiana (nord)
Pasti
Pranzo, Cena
FUNZIONALITÀ
Prenotazioni, Posti a sedere, Parcheggio disponibile, Seggioloni disponibili, Accessibile in sedia a rotelle, Serve alcolici, Bar completo, Accetta carte di credito, Servizio al tavolo, Tavoli all'esterno
Recensioni (237)
Filtra recensioni
233 risultati
Valutazione
118
82
21
8
4
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
LinguaItaliano
Valutazione
118
82
21
8
4
Scopri i commenti dei viaggiatori:
Filtri selezionati
Filtraitaliano
Aggiornamento elenco in corso…
Recensito 3 settimane fa

Oggi, per la prima volta abbiamo provato questo locale. Giornata uggiosa, ma locale piuttosto accogliente. All'entrata un piccolo disguido sulla prenotazione è stato risolto velocemente. Non appena seduti il servizio è stato rapido e corretto, diventando sempre più cordiale con il passare dei minuti. Il...pranzo è iniziato con un'entrata offerta da loro, con 4 mini tigelle (sono bolognese quindi le chiamo così) farcite di mortadella. A seguire abbiamo chiesto diversi borlenghi, in rapida sequenza e di ottima fattura. Poi tigelle con sopra tre tipi di funghi, oltre a salume (ottimo) con tigelle (esagerate). Per concludere biscotti secchi ed un cannolo di farina di castagne con ricotta e pere, veramente gustoso. Il tutto ad un prezzo assolutamente corretto. Tra l'altro avendo particolarmente apprezzato le tigelle, ne abbiamo chieste 30 da asporto e malgrado il locale fosse pieno ci sono state consegnate dopo pochi minuti assieme al caffè. Bravi!!!! Un locale genuino, che ti fa gustare uno dei piaceri della vita. Ci revediamo prestoPiù

Data della visita: dicembre 2020
Utile?
Recensito il 26 ottobre 2020 da dispositivo mobile

Dopo una bella gita per castagne nei boschi di Zocca ci fermiamo a pranzare al Cantacucco. Locale carino e confortevole. Ottimi gli antipasti: tigelle e gnocco fritto ben fatti, molto buoni i salumi. Ottimo anche il girello ai porcini. Molto buoni i primi e degno...di nota anche il coniglio con le castagne. Approfittando del periodo abbiamo anche preso due contorni di porcini: sia in padella che fritti. Entrambi molto buoni anche se io continuo ad apprezzare di più quelli in padella che lasciano intatto il gusto. Servizio attento e professionale. Conto nella media. Un posto dove tornare di sicuro.Più

Data della visita: ottobre 2020
Utile?
Recensito il 19 ottobre 2020

Domenica 18/10/2020 ore 12:40. Siamo andati io e la mia compagna a mangiare prima della sagra del MARRONE di Zocca. Locale spartano immerso nelle colline a 5 km da Zocca. Cibo molto buono, peccato che nelle tagliatelle ai funghi abbiamo trovato 2 vermi morti nello...stesso piatto. Ovviamente le pietanze sono state rifatte, con le scuse del titolare. Cose che possono anche succedere, non voglio fare polemica. Dico solo che al momento del conto, se sei un ''SIGNORE'', fai un piccolo sconto offrendo almeno il caffè, invece prezzo pieno con un '' MI DISPIACE'' per chiudere la questione. A mio gusto mossa poco elegante. Il voto basso è dato principalmente alla poca cortesia del titolare, della figlia (cameriera) e moglie, che oltre a lamentarsi del fatto che domenica alle ore 12:30 suona spesso il telefono perché la gente chiede se c'è posto ( cavolo è il tuo lavoro ), è poco accogliente e fredda con i loro clienti. Ho sentito fare anche battute poco eleganti nei confronti di chi aveva prenotato. La cortesia, la professionalità, l'accoglienza, il rispetto verso chi ti da i soldi per vivere e un pizzico di simpatia vengono prima della qualità del cibo. Preferisco andare in un posto dove, forse, si mangia meno bene ( MA SI MANGIA ) e ti accolgono con un gran sorriso, piuttosto che vedere dei musi lunghi tutto il tempo e sentire lamentarsi del fatto che stai lavorando. Non credo ci tornerò.Più

Data della visita: ottobre 2020
Utile?1  
Recensito il 18 ottobre 2020 da dispositivo mobile

Dopo una visita della fiera di Zocca, mi figlia aveva prenotato al Cantacucco. Tipico ristorante tradizionale modenese. Servizio informale ma presente ed ottimo. Iniziamo con il cibo; entratina con mini tigelle ottime . Poi scegliamo una selezione di antipasti , borlengi superlativi, crostini con funghi..., polentina con pancetta di mora modenese e castagne , tigelle con salumi tutto ottimo . Poi a seguire mio nipote opta per dei cappellacci di cinghiale al pomodoro, ne ho assaggiato un mezzo e mi sono pentito di non averli ordinati . Mia moglie ha ordinato dei tortelloni con ricotta fresca superlativi. Io e mio genero ordiniamo una porzione di cinghiale ed una di cervo da dividerci troppo buoni , mia figlia ordina una selezione di formaggi , tutti di qualità ed ottimi . I funghi fritti sono superlativi . I dolci ottimi . Abbiamo bevuto un bianco della casa squisito ed una bottiglia di Nebbiolo del Piemonte fantastico. Torneremo per una selezione dei primi .Più

Data della visita: ottobre 2020
Utile?2  
Recensito il 24 settembre 2020

Siamo stati accolti in modo poco educato per poi continuare per tutto il pranzo con modi poco garbati mentre invece riservavano modi mielosi con i loro clienti abituali creando in noi non poco imbarazzo. Il vino solo a noi non l'hanno stappato al tavolo (Boh...chissa' perche' ). Ci dispiace ma non torneremo piu' anche perche' come se non bastasse , pagare 8 € per un contorno (fuori menu' ) di 3 piccoli fiori di zucca ripieni di ricotta al forno ci sono sembrati eccessivi.Più

Data della visita: settembre 2020
Utile?1  
Recensito il 24 agosto 2020

Pranzo ferragostano al Cantacucco! Il meteo ce l'ha mandata buona, e nonostante qualche annuvolamento minaccioso, ci ha risparmiato dalla pioggia fino alle 4 inoltrate, quando ormai ci si poteva alzare, dopo laute libagioni e prolungati baccanali, consistenti nel seguente menu fisso (unica proposta del giorno,...che apprezzo ovunque vado, per garantire servizio e qualità di alto livello): - antipasto composto di fiori di zucca farciti (i ricordi mi rimandano ad un formaggio fresco, tipo ricotta, ma non vorrei dire una fesseria) e gratinati e polpette fritte, servite su crema di parmigiano: entrambi gli intingoli erano clamorosamente golosi; polpette fatte con la carne proveniente dai maiali di mora romagnola allevati allo stato brado dell'allevamento Cà Lumaco,da cui il locale si rifornisce anche per altre materie prime. Sono convinto che in un paradiso oltre la morte, ci si possa rimpinzare di questa leccornia all'infinito - gnocchi di patate di montese al tartufo nero: gusto semplice, ma morbidissimi e avvolgenti; - tortellini verdi con prosciutto di parma e porcini, serviti in un sugo rosso: un'esplosione di sapori tra la dolcezza del prosciutto, l'acidità del pomodoro, l'aromaticità del porcino (assolutamente fresco, diffidate delle malelingue), ad accompagnare un saporito ripieno; - lombata di mora romagnola (sempre proveniente da Cà Lumaco) con porcini e galletti. Freschi? No, freschissimi. La lombata si scioglieva in bocca! - anatra nostrana all'arancia con verdure di stagione al forno, alla faccia di chi dice che i piatti anni 80 hanno stufato. Infatti questa era al forno e non stufata, e comunque strepitosa. Un classico del locale. - dolci a scelta: io ho apprezzato molto il semifreddo allo zabaione con le pesche caramellate (calde). Il tutto ad un prezzo assolutamente a buon mercato, 38€ vini esclusi, che però abbiamo incluso a profusione (1 bottiglia di Lugana Metodo Classico di Cà Loiera, 2 bottiglie di Verdicchio di Matelica riserva Cambrugiano di Belisario, 1 bottiglia di Valpolicella Superiore Campomasua di Venturini, 1 bottiglia di Terpenico cantina Poggio Murazzo). Grappe e amari offerti dalla casa.Più

Data della visita: agosto 2020
Utile?2  
Recensito il 21 agosto 2020

Locale molto spartano gestore poco gentile. Abbiamo preso tigelle ai funghi di 3 tipi diversi con funghi surgelati. Idem per le tagliatelle non fatte in casa ai funghi porcini. Secondo di funghi fritti con patate al forno. Buone le tigelle. Conto salato per la qualità...e la quantità dei pasti. Non torneròPiù

Data della visita: agosto 2020
Utile?2  
Recensito il 20 agosto 2020 da dispositivo mobile

Pranzo in famiglia : primi fatti in casa, con la mano della vera ‘rezdora’, funghi ottimi soprattutto quelli fritti, tortellini da leccarsi i baffi e dolci che solo le nonne possono ricordare come si fanno. Biliardino per intrattenere i più piccoli.. ma non solo .

Data della visita: agosto 2020
Utile?1  
Recensito il 16 agosto 2020 da dispositivo mobile

Il locale offre una gamma di cibi tipici modenesi di montagna stagionali, dalle carni ai funghi, ai marroni (essendo a Zocca). Noi abbiamo ordinato il menu gnocco e crescentine (o se siete della bassa, “tigelle”) con la cacciagione del periodo e salumi. Il gnocco fritto...(sì, l’articolo a Modena è “il” riferito al gnocco fritto) è piaciuto anche a me che normalmente lo detesto, era ottimo, un po’ alto dentro (proprio a gnocco, meno sottile e sfogliato come il “pinzino” ferrarese). Le crescentine mi hanno fatta commuovere, essendo il mio cibo preferito. Erano morbide, cotte probabilmente nella tigella, con un impasto di una farina locale, quasi integrale o comunque molto rustica e saporita. I salumi ottimi, apprezzo anche che abbiano servito i ciccioli Montanari, che sono particolari ma essendo appunto “Montanari” sono tipici e meritano un assaggio. La Cunza (o cunsa) era meravigliosa assieme al suo parmigiano, così come la marmellata in chiusura fatta in casa. E per finire un elogio al coniglio, che era semplicemente burroso e morbidissimo. Una favola! ConsigliatissimoPiù

Data della visita: agosto 2020
Utile?1  
Recensito il 12 agosto 2020 da dispositivo mobile

Una bella cena con mia moglie e mio figlio all'aperto in questa osteria. Antipasto di insalata di ovuli e poi dei porcini fritti. Veramente ottimi entrambi, freschi e fritti molto bene, i porcini. Topini al tartufo buoni e tortelloni ai porcini altrettanto. Il tutto accompagnato...da un buon pignoletto. I dessert sono buoni e genuinamente fatti in casa. Per finire i liquori fatti in casa dal padrone, tre uno fatto con amarene, un altro chiamato Laurino e l'ultimo non ricordo. Comunque buoni e particolari, una ottima alternativa all'inflazionato limoncello. Il conto in linea con quanto mangiato. Insomma da tornare, gli ovuli non si trovano ovunque, ma non solo questo!Più

Data della visita: agosto 2020
Utile?1  
Visualizza più recensioni
Il meglio nelle vicinanze
I migliori hotel nelle vicinanzeVedi tutto
La Fenice Agriturismo
154 recensioni
A 8.31 km
Albergo Ristorante Sapori
64 recensioni
A 8.94 km
Albergo Stella
62 recensioni
A 9.07 km
Hotel Falco D'Oro
143 recensioni
A 9.14 km
I migliori ristoranti nelle vicinanzeVedi tutto
Trattoria Sant'Apollonia
198 recensioni
A 3.44 km
Osteria dal Cinon
315 recensioni
A 3.71 km
Rifugio DiVino
27 recensioni
A 4.13 km
Trattoria Acqua Solforosa
315 recensioni
A 2.84 km
Le migliori attrazioni nelle vicinanzeVedi tutto
Parco Regionale dei Sassi di Roccamalatina
122 recensioni
A 3.83 km
Esploraria
97 recensioni
A 5.2 km
Caseificio Rosola
22 recensioni
A 3.67 km
Pieve di Trebbio
11 recensioni
A 5.03 km
Domande e risposte
Fai una domanda
ilbolognam
25 novembre 2017|
Risposta
Risposta da patty1805 | Ha recensito questa struttura |
Quando ho pranzato io c erano entrambi ..non so però se sono disponibili sempre .
0
voti
PaoloC352
21 gennaio 2017|
RispostaMostra 2 risposte
Risposta da marcobX3191RW | Rappresentante della struttura |
sì, chiusi al giovedì
0
voti
È il vostro profilo?
Siete proprietari o gestori di questa struttura? Richiedete gratuitamente il profilo per tenerlo aggiornato, rispondere alle recensioni e tanto altro ancora.
Richiedete il profilo gratuito