Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Racconto del mio soggiorno a Napoli

Pisa, Italia
1 post
Racconto del mio soggiorno a Napoli

Sono stato a Napoli 5 giorni, 4 se escludiamo la giornata a Pompei. Premetto che era la prima volta che venivo, e non nascondo che un po’ i tanti pregiudizi e luoghi comuni mi intimorivano. Tuttavia ho trovato una città meravigliosa, con un patrimonio artistico e culturale veramente unico, e dei panorami e degli scorci da togliere il Fiato. A differenza di altre città, a Napoli, antico e moderno, sacro e profano, si alternano con una regolarità incredibile e proprio questo contrasto, unito alla particolare ubicazione della città, la rende veramente particolare e diversa da qualsiasi altra città. Inoltre mi sono sentito a casa dal primo momento, perché passeggiare tra le strade e i vicoli di Napoli significa immergersi nella quotidianità, nella semplicità. Ovviamente i problemi ci sono e viverci non deve essere semplice, in alcune zone si percepisce la totale assenza delle istituzioni e la mano forte della criminalità organizzata, il traffico è veramente stressante, anche perché il rispetto del codice stradale è pressoché inesistente. Insomma Napoli è un gioiello e le persone sono stupende, sempre solari, spontanee e disponibili, credo che veramente sia una delle città più belle al mondo, tuttavia mi dispiace perché secondo me il suo potenziale è ancora ampiamente inespresso, soprattutto in alcune zone, vedi il rione Sanità. Detto questo consiglio a tutti di visitare Napoli, senza farsi condizionare dai pregiudizi e dai luoghi comuni, perché di questo si tratta, in realtà basta usare le precauzioni che si dovrebbero utilizzare in qualsiasi altra città, fidatevi che tornerete con l’anim Un po’ più leggera di quando siete partiti.

18 risposte su questo argomento
Roma, Italia
Contributore livello
37’491 post
1’446 recensioni
7’213 voti utili
1. Re: Racconto del mio soggiorno a Napoli

Ciao e grazie per le tue parole scritte senza retorica e senza orpelli .

La mia città natale , alla quale sono orgogliosamente legato ed alla quale mi vanto di appartenere in maniera ( lo ammetto ) a volte smisurata , la ritrovo nelle tue righe: abbiamo tanti problemi, sicuramente molti difetti ma anche tantissime positività e troppe qualità , spesso misconosciute o messe in disparte dai preconcetti duri a morire e ( consentimelo ) superficiali .

Mi fa molto piacere che tu abbia sottolineato la nostra immensa storia culturale , il nostro patrimonio artistico e la nostra umanità la quale mai ti fa sentire “ turista “ ma uno di noi .

Napoli ti ama sin dal primo momento , Napoli ti conquista con tutto , Napoli si fa amare anche con i suoi difetti e lo hai scritto e descritto con molto equilibrio e con tanta saggezza .

Spero realmente che tu possa tornare al più presto nella mia Napoli , affinché tu possa apprezzare ancora di più le nostre mille sfumature nel vivere e sopravvivere , poter vedere i mille angoli nascosti della mia città , scoprire ancora di più la nostra storia millenaria disseminata ovunque e ( perché no ? ) godere fino in fondo della nostra arte culinaria , servita sempre con il sorriso e con quel calore che ci rende famosi in tutto il mondo .

Grazie per il tuo saggio equilibrio nel descrivere la tua esperienza a Napoli e con i Napoletani.

Giovanni

Firenze, Italia
Contributore livello
4’782 post
137 recensioni
378 voti utili
2. Re: Racconto del mio soggiorno a Napoli

Complimenti!

Bellissime parole, da parte di entrambi, uno che vede, e vive, Napoli per la prima volta, e uno che la ama da una vita.

Questo perché Napoli non ti può lasciare indifferente, ti cattura e ti ammalia!

Giovanni, le tue parole trapelano un amore infinito per la tua città, che forse può apparire un tantino esagerato per chi non ha mai avuto il piacere di venire a Napoli, ma non per chi la conosce, e ti conosce, un pochino.

Napoli, Italia
Contributore livello
3’202 post
48 recensioni
58 voti utili
3. Re: Racconto del mio soggiorno a Napoli

Belle parole,contento che Napoli ti abbia suscitato queste emozioni e che le hai volute condividere con noi qui su TA

Colgo l'occasione anche per salutare il mio conpesaneo bat

Firenze, Italia
Contributore livello
4’782 post
137 recensioni
378 voti utili
4. Re: Racconto del mio soggiorno a Napoli

Ciao Amedeo,

Anche io ti saluto volentieri :-)

Roma, Italia
Contributore livello
37’491 post
1’446 recensioni
7’213 voti utili
5. Re: Racconto del mio soggiorno a Napoli

Ciao carissimo @ Amedeo !

Roma, Italia
Contributore livello
37’491 post
1’446 recensioni
7’213 voti utili
6. Re: Racconto del mio soggiorno a Napoli

Grazie @ Claudia ❤️

Benevento, Italia
Contributore livello
596 post
42 recensioni
10 voti utili
7. Re: Racconto del mio soggiorno a Napoli

Mi associo ai complimenti, quanto meno per la franchezza del post. Mi fa molto piacere leggere di tanto in tanto commenti del genere, non per semplice campanilismo - non sono nemmeno napoletano, anche se un po' mi ci sento - ma perché è il segno che da qualche anno a questa parte la narrazione su Napoli è enormemente cambiata, principalmente perché la città sta facendo faticosi ma enormi passi in avanti.

Ho sempre amato profondamente la sua fierezza e il modo in cui va avanti nonostante i pregiudizi di una parte d'Italia, che non capisce o spesso non vuol capire la complessità dei problemi (su tutti quello camorra, che poi un po' li racchiude tutti). E quindi ci si rifugia nella retorica, sia da una parte che dall'altra: perché anche quella del sole, del mare, della pizza e della tarantella è retorica. Anche che i napoletani sono simpatici, allegri, gentili e disponibili è una certa retorica. Non mi ricordo più chi diceva che "il napoletano ti fotte ma con il sorriso". Non mi riferisco a quanto hai detto tu, anzi mi fa piacere ti sia trovato bene, però è questo un po' lo schema narrativo che si fa, nel bene e nel male, e sono entrambe versioni parziali. Secondo me, semplicemente in situazioni di forte disagio (come può essere il rione Sanità, ma in generale) le persone devono fare il doppio-triplo per emergere, per portare avanti un'iniziativa o anche solo un'attività imprenditoriale. Nel momento in cui esiste una "mala Napoli", moltissimi napoletani si sentono in dovere di essere più aperti, più gentili, più disponibili. Ed è questa la cosa bellissima da sottolineare, secondo me. Come le centinaia e centinaia di volontari che tengono aperte e vive le chiese, i monumenti e i beni culturali spesso senza nessun soldo pubblico. E' grazie a volontari se sono visitabili ad esempio la galleria borbonica, la farmacia degli incurabili, le catacombe della sanità, la chiesa dei SS. Filippo e Giacomo, l'acquedotto augusteo del Serino e gli ipogei greci alla Sanità e tantissimi altri luoghi. Insomma, nel dubbio è sempre meglio sgombrare il campo da ogni pregiudizio e andare a vedere di persona.

Concordo infine sul fatto che Napoli (ma direi tutta l'area metropolitana, perché ad esempio la zona flegrea non è da meno) ha un potenziale enorme ancora inespresso, sconosciuto non solo ai turisti ma anche a chi ci abita. E spesso non solo per ignoranza o abitudine rispetto ai luoghi che si vivono ogni giorno, ma proprio perché ha una stratificazione oggettivamente complessissima e allo stesso tempo affascinante. Quindi, intanto che tale patrimonio si renda evidente a tutto il mondo, speriamo che sempre più persone vengano e ritornino sempre per vederne un altro pezzetto nascosto.

Un saluto a tutti :)

Napoli, Italia
Contributore livello
2’122 post
102 recensioni
176 voti utili
8. Re: Racconto del mio soggiorno a Napoli

Ciao D_R89. Mi fa davvero piacere avere letto il tuo post sulla tua vacanza Napoletana. Se c'è una cosa che i veri Napoletani sentono profondamente è l'accoglienza dell'ospite. È qualcosa, per noi, di assolutamente naturale, insito nel nostro DNA. Mi auguro che questi 4 giorni abbiano rappresentato per te solo un assaggio che abbia stimolato un più robusto appetito. Napoli merita davvero più di un incontro.

Colgo anche l'occasione per salutare l'amico Bat, e per ringraziare tutti coloro che, non Napoletani, hanno cercato di cogliere, oltre la superficie, l'essenza della nostra amatissima città.

Firenze, Italia
Contributore livello
819 post
184 recensioni
192 voti utili
9. Re: Racconto del mio soggiorno a Napoli

@D_R89 concordo pienamente con te...

Come ho già scritto, la meravigliosa Napoli ogni volta che ritorniamo - a differenza di Roma - la troviamo sempre migliorata. E poi che dire di esempi straordinari di rinascita (tutt’ora in corso) di interi rioni come Sanità, il più bello, popolare, autentico e genuino della città.

Alla prossima!

mp

Marche, Italia
Contributore livello
270 post
45 recensioni
15 voti utili
10. Re: Racconto del mio soggiorno a Napoli

Sono ormai quattro anni che torno a Napoli (quest'anno mi sa che raddoppio la dose) e ogni volta questa città riesce ad emozionarmi. A febbraio dovevo restare 5 giorni, sono diventati 11; avrò percorso 200 km a piedi pur essendo sedentario di natura e solo Napoli è riuscita a tanto, ogni volta che la lascio provo una tristezza infinita il che mi fa pensare ad un'ossessione ma tant'è, mi daranno la cittadinanza onoraria. A pelle ho sempre avuto l'impressione che, a differenza di altre città, verso il turista ci sia meno diffidenza; si riesce sempre ad instaurare un rapporto non dico di amicizia ma di confidenza. Sulla bellezza di Napoli si potrebbe scrivere un'enciclopedia, per le emozioni che questa città regala non ci sono parole

Rispondi a: Racconto del mio soggiorno a Napoli
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta
Ottieni le risposte alle domande più frequenti su Napoli.