Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di Tripadvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Lavorare a Milano, vivere fuori

Roma, Italia
Contributore livello
401 post
10 recensioni
3 voti utili
Lavorare a Milano, vivere fuori
Salva

Ciao a tutti,

anche se non è una domanda strettamente correlata a un viaggio ho visto che ce ne sono altre nel forum di questo genere quindi ci provo :) ..visto che avrei davvero bisogno di consigli!

Dovrei trasferirmi per lavoro a Milano ma non conosco per niente questa città. Il posto di lavoro sarebbe nella zona del Politecnico, quindi un po' decentrata.

Dati gli alti costi delle case in città e anche il fatto che mi piacerebbe vivere in un posto più tranquillo, avrei pensato di cercare casa fuori Milano spostandomi al lavoro con i mezzi pubblici.

Per diversi motivi sto prendendo in considerazione Pavia. Come sono i collegamenti?

Ho visto che ci sono vari treni che arrivano in diverse zone di Milano.

Troppo pesante fare tutti i giorni avanti e indietro? E volendo andare in auto?

Sono molto indecisa sul da farsi... qualunque consiglio sarebbe ben accetto.

Grazie in anticipo :)

Milano, Italia
Contributore livello
11’034 post
399 recensioni
374 voti utili
1. Re: Lavorare a Milano, vivere fuori
Salva

Ciao Valeria,

da milanese mi sento di darti un consiglio spassionato : se puoi,rinuncia a qualche mq di casa ,ma scegli di stare a Milano.

A mio avviso,a volte si pensa di risparmiare andando molto fuori,poi pero' non si considerano i costi dei trasporti,siano pubblici o privati (auto),per venire a Milano.

Considera,inoltre,che a Milano puoi anche vivere senza auto perche' il trasporto pubblico e' capillare, esteso e ben funzionante.

Milano citta' o la provincia di Pavia sono due universi molto diversi,in termini di servizi,mentalita',opportunita' per il tempo libero etc.

Milano, Italia
Contributore livello
14’635 post
21 recensioni
34 voti utili
2. Re: Lavorare a Milano, vivere fuori
Salva

Concordo con @Kare

aggiungo, non di poco conto, le ore perse di sonno, gli "sbattimenti" quotidiani, comprese le ore di viaggio andata e ritorno, la non felice posizione di Pavia, tra l'altro bellissima città, se proprio vuoi "allontanarti" da Milano, (25km) considera le zone di Saronno, collegata benissimo con la S1 e le zone di Vanzago, Parabiago e Legnano, con la S5.

Milano, Italia
Esperto locale
di Milano, Rapallo, Provincia di Milano
Contributore livello
45’469 post
4’285 recensioni
4’969 voti utili
3. Re: Lavorare a Milano, vivere fuori
Salva

Ciao! Benvenuta a Milano!

Quando parli di Politecnico ti riferisci alla sede storica di Città Studi o al nuovo Campus della Bovisa?

Roma, Italia
Contributore livello
401 post
10 recensioni
3 voti utili
4. Re: Lavorare a Milano, vivere fuori
Salva

Buongiorno e grazie a tutti delle risposte!

Dunque, avete ragione sui problemi del fare il pendolare, il fatto è che al di là dei costi ci piacerebbe proprio vivere in un posto più piccolo. Vivo da sempre a Roma e la vita della metropoli non mi piace. Preferiremmo una città di medie dimensioni, purtroppo per il mio lavoro c'è poca scelta quindi sarei disposta a fare il sacrificio dello spostamento quotidiano per vivere in un posto più tranquillo.

Più che il costo dello spostamento mi preoccupa il tempo e lo stress... Cristina perchè dici che Pavia è in una posizione infelice?

Mi informo sulle altre zone che suggerisci. S1 e S5 sono linee ferroviarie o tipo metro?

@Stefano: grazie! Mi riferisco alla sede storica di Città Studi (credo...), la fermata della metro più vicina dovrebbe essere Piola.

Milano, Italia
Contributore livello
14’635 post
21 recensioni
34 voti utili
5. Re: Lavorare a Milano, vivere fuori
Salva

trenord.it/it/…

Ciao Valeria,

zona di nebbie autunnali e invernali con tasso di umidità alto (almeno fino a qualche anno fa) spero qualcuno mi smentisca :-))

Le zone che ho indicato, Vanzago è un piccolo paese (9000) con il bosco del WWF, Parabiago ha circa 25000 abitanti, Legnano è la più cittadina e la più "viva" con 60000 abitanti,

Tanti parchi cittadini e non, piste ciclabili e meno caotiche, ma non offrono certo quello che ti può dare Milano.

Roma, Italia
Contributore livello
401 post
10 recensioni
3 voti utili
6. Re: Lavorare a Milano, vivere fuori
Salva

Ciao Cristina, grazie mille delle info!

Queste linee suburbane offrono un bel po' di collegamenti! Funzionano bene?

Sono impressionata perchè a Roma, pur essendo ben più grande, non ci sono certo tutti questi collegamenti...

Milano, Italia
Contributore livello
11’034 post
399 recensioni
374 voti utili
7. Re: Lavorare a Milano, vivere fuori
Salva

@valeria,contrariamente ai luoghi comuni,a Milano non c'e' nebbia, a Pavia o verso Pavia si'!

La zona storica del Politecnico,ovvero Citta' Studi,e' una bella zona,servitissima.

In generale,Milano ha un trasporto pubblico efficiente,esteso anche ben oltre i confini comunali (la citta' metropolitana) e integrato.

A Milano si puo' tranquillamente vivere senza auto (e non solo di giorno!).

Chiaramente se non ami la vita "metropoliana",fai bene ad andare fuori ma...non e' Milano:-)

Italia
Contributore livello
1’203 post
33 recensioni
52 voti utili
8. Re: Lavorare a Milano, vivere fuori
Salva

La zona del Politecnico non è poi così decentrata perché la periferia est di Milano è piuttosto "corta". È una zona tranquilla e non mancano piazze e viali alberati, oltre ai parchi cittadini, parco Lambro e parco Forlanini.

Non ti consiglio il pendolarismo: code infinite in tangenziale ogni mattina per entrare in città e uscirne alla sera. In treno può essere anche peggio per ritardi, scioperi e per l'affollamento nelle ore di punta. Non che una persona in più o in meno possa fare differenza, ma penso anche al terribile inquinamento e impatto ambientale provocato dalle migliaia che si spostano in macchina (uno per macchina!), lavorando in città e dormendo altrove tutti i giorni, se uno ci pensa...

Milano, Italia
Esperto locale
di Milano, Rapallo, Provincia di Milano
Contributore livello
45’469 post
4’285 recensioni
4’969 voti utili
9. Re: Lavorare a Milano, vivere fuori
Salva

Il bello delle linee S è il Passante Ferroviario sotterraneo, nel quale passano cinque linee S (diventeranno sei con l'Expo), siccome le linee S hanno una corsa ogni mezz'ora, nel tratto sotterraneo c'è un treno ogni sei minuti, come una quinta linea di metropotana.

Città Studi è molto ben servita e non affatto periferica. La fermata del metro è Piola, sulla linea M2

www.metropolitana-milano.it

Pavia, Italia
Contributore livello
29 post
15 recensioni
10 voti utili
10. Re: Lavorare a Milano, vivere fuori
Salva

A me l'arduo compito di difendere Pavia, a questo punto! :)

Scherzi a parte, credo che la tua debba essere prima di tutto una scelta di vita.

La vita da pendolare non è il massimo, che tu viaggi in auto o con i mezzi.

E' comunque compensata da altri vantaggi.

Io mi faccio tutti i giorni 55 km (a tratta) per andare a Milano (zona Rogoredo).

Inclusi un'autostrada e una tangenziale ci metto tre quarti d'ora.

Gli imbottigliamenti in tangenziale capitano ma non sono la regola.

Faccio car sharing e così facendo ho meno spese rispetto all'uso dei mezzi pubblici.

Se opti per il treno, ti conviene rimanere a Pavia città.

L'S13 (linea ferroviaria suburbana) collega Pavia a Milano Bovisa.

Tra linee urbane e regionali c'è un treno per Milano ogni 20 minuti circa.

La nebbia c'è anche a Milano (almeno, in zona Rogoredo, non so più su! ). :)

Io non riuscirei ad abitare in città perché non ci sono abituata quindi il pendolarismo non mi pesa.

Poi, io amo Pavia (non ci abito, sono in provincia) quindi non potrei che consigliartela!

L’unico dubbio che mi viene è che il Politecnico si trova in zona nord-est di Milano… hai valutato anche il bergamasco come zona?

Ottieni le risposte alle domande più frequenti su Milano.