Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

“Ritenta sarai più fortunato”
Recensione di Palazzo Filangeri Cutò

Palazzo Filangeri Cutò
Al n.1 in classifica su 8 Cose da fare a Santa Margherita di Belice
Dettagli sull'attrazione
Recensito 4 giugno 2018

Chiuso fino alle 17, gli orari non erano questi, città quasi fantasma, peccato, storia ma non a disposizione di tutti, ritentare?

Grazie, Dany978
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Scrivi una recensioneRecensioni (24)
Valutazione
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
Lingua
Filtra

2 - 6 di 24 recensioni

Recensito 8 agosto 2017

Il palazzo fuori ricorda il vecchio ma dentro ormai non c'è più niente da vedere. CComunque la cittadina merita una visita

Grazie, Naturalista7
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 14 febbraio 2017

Recentemente sono stata a visitare Santa Margherita del Belice, un paesino siciliano (situato in provincia di Agrigento) noto per la coltivazione del ficodindia, per la produzione di formaggi quali la vastedda, la ricotta, il primosale, per le marmellate realizzate artigianalmente con frutta locale. Appena si arriva a piazza Matteotti si vede questa grande strada con meravigliosi palazzi che si susseguono uno dopo l'altro. Parecchi sono stati ricostruiti o restaurati dopo i gravi danni subiti a causa del terremoto del 1968. Sulla destra si nota subito il maestoso e meraviglioso palazzo Filangeri di Cutò. All'esterno vi è una statua in bronzo a dimensioni naturali raffigurante Giuseppe Tomasi di Lampedusa l'autore dell'illustre romanzo "Il Gattopardo". Entrando vi è un enorme cortile e sulla destra si accede al palazzo. All'interno sulla sinistra vi è un bar in cui si trovano due signori molto gentili. Bisogna rivolgersi a loro per visitare al piano superiore il museo del Gattopardo e delle cere. Inoltre è possibile acquistare souvenir sul Gattopardo o prodotti tipici locali di questo paese. La nostra guida turistica ( la signora che si trova giù al bar) ci ha accompagnati al piano superiore. Lungo la scala appesi alle pareti vi sono dei quadri raffiguranti scene del film di Luchino Visconti "Il Gattopardo" tratto dal romanzo omonimo. Le immagini sono molto suggestive. Appena si arriva al piano superiore si vedono bacheche di vetro che contengono libri, documenti. Proseguendo nella stanza accanto vi è il museo del Gattopardo. Ai quattro angoli della stanza vi sono quattro meravigliosi abiti di dame dell'800', non sono quelli autentici del film( gli originali si trovano a Roma), ma sono realizzati molto bene. vi sono moltissime fotografie raffiguranti la vita di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, sono foto antiche molto belle. Vi è l'albero genealogico della famiglia dello scrittore. inoltre vi sono numerose vetrine con all'interno pagine del manoscritto del romanzo originale dell'autore con accanto il romanzo dattiloscritto. La stanza ha una tenda di seta e di merletto e le pareti sono tappezzate di rosso. Proseguendo nella stanza successiva vi è il museo delle cere. I pavimenti sono in ceramica siciliana, le pareti della stanza sono color avorio come la mantovana della tenda. Vi sono i divani tappezzati in damasco e poi vi sono dei quadri molto suggestivi. Ma quello che colpisce sono le statue di cera raffiguranti alcuni personaggi del romanzo( Angelica, Tancredi, il principe Fabrizio, il conte Chevallier e il cane Bendicò). Consiglio la visita di questo palazzo perchè è molto interessante. Infine la nostra guida ci ha detto che le stanze sono state ricostruite a causa dei danni subiti dal terremoto del 1968.

4  Grazie, Chiara G
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 15 gennaio 2017

ottimo posto simpatico e carino , molto pulito, interessanti le statue sparse per la piazza lo consiglio a tutti

Grazie, Liborio P
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Vedi altre recensioni
Recensito 23 ottobre 2016 da dispositivo mobile

Una visita guidata che dura pochi minuti in un paio di sale al costo di 2 euro. Interessante ma non esaltante. Troppo poco: la bella sala del Museo delle cere e il museo del Gattopardo dove è esposta la copia manoscritta e dattiloscritta de "Il Gattopardo". Da arricchire e valorizzare meglio.

Grazie, cassisa
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.

Gli utenti che hanno visto Palazzo Filangeri Cutò hanno visto anche

Santa Margherita di Belice, Provincia di Agrigento
Santa Margherita di Belice, Provincia di Agrigento
 
Sambuca di Sicilia, Provincia di Agrigento
Sambuca di Sicilia, Provincia di Agrigento
 

Conosci Palazzo Filangeri Cutò? Condividi la tua esperienza!

Proprietari: qual è la vostra versione dei fatti?

Siete proprietari o gestori di questa struttura? Richiedete gratuitamente il profilo per tenerlo aggiornato, rispondere alle recensioni e tanto altro ancora.

Richiedete il vostro profilo