Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

“Notevole resto della antica popolazione canaria”
Recensione di Valeron Monastery

Valeron Monastery
Al n.76 in classifica su 394 Cose da fare a Gran Canaria
Certificato di Eccellenza
Maggiori dettagli sull'attrazione
Dettagli sull'attrazione
Durata consigliata per la visita: 1-2 ore
Recensito 24 novembre 2016 da dispositivo mobile

Un po' faticoso arrivarci per una ripida scalinata. Ma il posto merita perché è veramente caratteristico. Presumibilmente antico sistema di conservazione dei viveri.

Data dell'esperienza: novembre 2016
Grazie, sandrabb486
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Scrivi una recensioneRecensioni (135)
Valutazione
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
Lingua
  • Altre lingue
Filtra

10 - 14 di 135 recensioni

Recensito 20 ottobre 2016

Superficialmente il luogo si potrebbe liquidare con una frase del tempo ‘un po’ di buchi e caverne in una parete di roccia’. Così è ma in realtà l’insieme ha un effetto suggestivo, specie se considerato il contesto in cui si trova, una bella zona interna della parte settentrionale dell’isola, nella parte alta di una profonda gola dove l’alternanza dei colori tra il verde della vegetazione e il marrone della terra crea un effetto interessante. Si tratta questo di un giacimento archeologico perché le origini di queste caverne è antichissimo. Lasciamo ai cartelloni esplicativi posizionati sul posto il compito di svelarvi la storia e le caratteristiche di questo luogo: noi vi diamo solo un consiglio, andateci preferibilmente di mattina poiché è il momento in cui meglio queste grotte sono illuminate dalla luce naturale del sole. Ci si arriva imboccando l’uscita n. 20 della strada principale costiera e seguendo le indicazioni. Si parcheggia lungo la strada. Si paga un biglietto di ingresso (3 euro) e con un percorso in salita di poche decine di metri si arriva a ridosso del sito. All’interno delle grotte non è possibile entrare ma non sono profondissime per cui anche da fuori si riescono a vedere nella loro quasi totale completezza. Il sito è chiuso il lunedì. Da ottobre a marzo si visita dalle 10 alle 17, da aprile a settembre dalle 10 alle 18. Uno e 6 gennaio, 1 maggio e 25 dicembre chiuso.

Data dell'esperienza: settembre 2016
1  Grazie, AnSaAncona
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 2 agosto 2016

Il costo del biglietto è di 3 euro a persona e mi raccomando prestate attenzione ai giorni di apertura del sito altrimenti non potrete accedervi. E' possibile trovare parcheggio vicino all'ingresso.
Girato l'angolo, dopo un breve tratto a piedi in salita, vi troverete davanti all'improvviso spettacolo offerto da questo luogo misterioso e particolare. Percorrendo un'altra scalinata potrete arrivare ad ammirare da vicino tutte le cavità.
Si pensa che venisse usato come granaio per nascondere le provviste e tenerle al sicuro, una sorta di "granaio fortificato" insomma. Quello che è certo è che il tempo non ha scalfito minimamente la maestosità di questo posto e anzi, lo ha reso ancora più magico. Assolutamente consigliato. E' visitabile in poco tempo.

Data dell'esperienza: marzo 2016
1  Grazie, MartyDRD4-7r
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 16 settembre 2015

Se andate a visitare Las Palmas, vi consiglio di passare anche a vedere Valeron Monastery. Si trova precisamente sulla costa nord di Gran Canaria, nel comune di Santa Maria de Guìa ed è degli spettacoli più affascinanti che la storia di questa grande isola canaria ci ha lasciato.
All'interno di un'arco alto 25 metri e largo 30, troverete più di 300 grotte dove un tempo veniva conservato il grano. L'ubicazione, a meno di mezzo km dal mare ma protetta dagli sguardi indiscreti dalla conformazione della collina e pertanto facilmente difendibile, non è affatto casuale. In passato, la possibilità di essere derubati del grano custodito era reale. Così per la vicina Galdàr questo luogo ha rappresentato una scelta "sicura" dove depositare il grano. Ovviamente essendo questa collina formata di tufo, ha sicuramente contribuito nella scelta di questo luogo per la costruzione di queste grotte.

Le grotte sono più di 300 e sono di varie dimensioni,in passato venivano chiuse con rudimentali porte di legno e pietre ma oltre ad essere servite per stoccare il grano prodotto dalla vicina Galdàr, in passato questo sito ha ospitato perfino un monastero. Si narra anche che qui venissero le ragazze per prepararsi prima del matrimonio con esercizi spirituali particolari e riti propiziatori. E' comunque un luogo molto particolare che merita di essere visto.

Un consiglio: Dato che il sito è visitabile a pagamento, informatevi prima quando è il giorno di chiusura settimanale. Un cancello altrimenti vi impedirà di entrare nel sito e sarete costretti a vederlo solo da molto distante.

Data dell'esperienza: agosto 2015
1  Grazie, Paolo M
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Vedi altre recensioni
Recensito 2 marzo 2015

Certo che finchè non si sale la stradina dopo la biglietteria e si arriva in cima, non si vede niente.
Sicuramente era questo lo scopo voluto da questa popolazione pre ispanica che aveva scelto questo posto come granaio e quindi temeva le incursioni dei predatori, un po' come i nostri paesi costieri nel sud Italia che pur vicini alla costa erano rivolti verso l'interno per non essere scorti dai pirati che infestavano i mari.L'insieme è uno spettacolo eccezionale con più di duecento grotte scavate nelle roccce, per terra o nella parete con dei picconi in pietra più di cinquecento anni fa a picco sullo strapiombo. Alcuni accessi erano protetti da porte e ci sono anche dei nomi dei proprietari. Tutto comunque è ben scritto in dei pannelli numerati che guidano nella visita e spiegano tutto.
In alcune lingue il termine Cenobio viene tradotto In monastero, ma non è esatto, il cenobio era una comunità di uomini che vivevano assieme e il loro scopo ,in questo caso, era quello di difendere le riserve. Bellissimo andateci !

Data dell'esperienza: gennaio 2015
Grazie, superjuka
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.

Gli utenti che hanno visto Valeron Monastery hanno visto anche

Gran Canaria, Isole Canarie
La Aldea de San Nicolas de Tolentino, Gran Canaria
 

Conosci Valeron Monastery? Condividi la tua esperienza!

Proprietari: qual è la vostra versione dei fatti?

Siete proprietari o gestori di questa struttura? Richiedete gratuitamente il profilo per tenerlo aggiornato, rispondere alle recensioni e tanto altro ancora.

Richiedete il vostro profilo