Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

“apparenza...ma in sostanza?”
Recensione di Ristorante Villa Paris

Ristorante Villa Paris
Prenota con
Ristorante Villa Paris non è disponibile per l'orario richiesto. Scegli un altro orario o cerca ristoranti con disponibilità.
L'ora selezionata è già trascorsa.
Al n.28 in classifica su 184 Ristoranti a Roseto Degli Abruzzi
Fascia prezzo: USD 23 - USD 64
Descrizione: -A fine '800 viene costruita la villa , residenza che ospita la famiglia Paris . La villa viene organizzata secondo lo schema ottocentesco della ENFILAD che prevede che le stanze siano tutte collegate l'una all'altra. Il complesso comprendeva la residenza signorile, il parco da oltre un ettaro di superficie, e un vasto insieme di annessi e servizi per la gestione del fondo. La villa e' decorata con dipinti a tempera sulle volte e su alcune pareti da un'artista esponente della scuola napoletana,appartenente alla stessa famiglia Paris . I dipinti hanno vari temi e stilemi a seconda della stanza a riprendere il tipico gusto eclettico dell'epoca: ritroviamo guizzi manieristi, geometrie moresche, impaginazioni neoclassiche e fioriture art nuveau. -Negli anni '30 la villa viene comprata dallo Stato Pontificio e viene trasformata in collegio estivo per seminaristi. I seminaristi che vengono ospitati in villa appartengono all'ordine Russicum, un ordine di preti che è stato creato per evangelizzare i paesi dell'EST. Quest'ordine , per riuscire a comunicare con il popolo locale dei paesi da evangelizzare, celebra il rito CATTOLICO in modo ORTODOSSO. Un altro collegio del Russicum doveva essere creato all'Isola D'Elba ma le trattative non andarono a buon fine e oggi questa e' l'unica colonia estiva dell'ordine Russicum in Italia. All'arrivo del Russicum la villa viene adeguata alle nuove esigenze e l'ultimo vano funzionale della stecca di annessi di servizio, probabilmente in origine una cantina, viene trasformato in piccola chiesa. Questa trasformazione e' visibile nella facciata della chiesetta che è caratterizzata da un cambiamento di tessitura dei mattoni: a partire da una certa altezza essi cambiano in dimensioni e colore. La chiesetta viene dedicata a San Giovanni evangelista e viene affrescata in stile neo-bizantino ucraino( uno stile particolare tra gli stili decorativi bizantini che possono essere anche di matrice greca o russa...)con immagini che raffigurano la vita del Santo. La chiesa viene affrescata da padre de Calue, uno dei padri dell'ordine. L'iconostasi, l'arredo ligneo che divide i fedeli dal celebrante, e' stata fatta da gregorius Maltzeff, un artista di origine russa che si lega alla storia del Russicum e ne diventa "rappresentante" artistico lavorando in diverse chiese dell'ordine.L'artista , non potendo rientrare in Russia per timore di persecuzioni del regime, rimane in Italia dove metterà su famiglia e lascerà i propri eredi. All'interno della chiesa sono presenti degli angioletti sulle finestre:i loro visi sono quelli dei bimbi che frequentavano la villa , figli di giardinieri e locali, che hanno fatto da modello per le pitture. Le cancellate su via nazionale sono ancora quelle dell'epoca perché ,essendo il complesso di proprietà dello stato Vaticano, durante la seconda guerra mondiale non fu possibile requisirle per farne armamenti( il ferro veniva requisito da oggetti esistenti...). Probabilmente sono le uniche cancellate originali di quell'epoca in tutta la cittadina di roseto. -Negli anni '50 il complesso viene abbandonato dai preti del Russicum ed acquisito da un privato per essere trasformato in struttura ricettiva di lusso chiamata Park Hotel. Questo albergo di alta categoria vide svolgersi al suo interno numerose manifestazioni di respiro nazionale come concerti di musica di famosi artisti( tra cui ferruccio tagliavini...) e il concorso "la più brava e la più bella d'Italia"( predecessore del concorso miss Italia).
Dettagli sui ristoranti
Descrizione: -A fine '800 viene costruita la villa , residenza che ospita la famiglia Paris . La villa viene organizzata secondo lo schema ottocentesco della ENFILAD che prevede che le stanze siano tutte collegate l'una all'altra. Il complesso comprendeva la residenza signorile, il parco da oltre un ettaro di superficie, e un vasto insieme di annessi e servizi per la gestione del fondo. La villa e' decorata con dipinti a tempera sulle volte e su alcune pareti da un'artista esponente della scuola napoletana,appartenente alla stessa famiglia Paris . I dipinti hanno vari temi e stilemi a seconda della stanza a riprendere il tipico gusto eclettico dell'epoca: ritroviamo guizzi manieristi, geometrie moresche, impaginazioni neoclassiche e fioriture art nuveau. -Negli anni '30 la villa viene comprata dallo Stato Pontificio e viene trasformata in collegio estivo per seminaristi. I seminaristi che vengono ospitati in villa appartengono all'ordine Russicum, un ordine di preti che è stato creato per evangelizzare i paesi dell'EST. Quest'ordine , per riuscire a comunicare con il popolo locale dei paesi da evangelizzare, celebra il rito CATTOLICO in modo ORTODOSSO. Un altro collegio del Russicum doveva essere creato all'Isola D'Elba ma le trattative non andarono a buon fine e oggi questa e' l'unica colonia estiva dell'ordine Russicum in Italia. All'arrivo del Russicum la villa viene adeguata alle nuove esigenze e l'ultimo vano funzionale della stecca di annessi di servizio, probabilmente in origine una cantina, viene trasformato in piccola chiesa. Questa trasformazione e' visibile nella facciata della chiesetta che è caratterizzata da un cambiamento di tessitura dei mattoni: a partire da una certa altezza essi cambiano in dimensioni e colore. La chiesetta viene dedicata a San Giovanni evangelista e viene affrescata in stile neo-bizantino ucraino( uno stile particolare tra gli stili decorativi bizantini che possono essere anche di matrice greca o russa...)con immagini che raffigurano la vita del Santo. La chiesa viene affrescata da padre de Calue, uno dei padri dell'ordine. L'iconostasi, l'arredo ligneo che divide i fedeli dal celebrante, e' stata fatta da gregorius Maltzeff, un artista di origine russa che si lega alla storia del Russicum e ne diventa "rappresentante" artistico lavorando in diverse chiese dell'ordine.L'artista , non potendo rientrare in Russia per timore di persecuzioni del regime, rimane in Italia dove metterà su famiglia e lascerà i propri eredi. All'interno della chiesa sono presenti degli angioletti sulle finestre:i loro visi sono quelli dei bimbi che frequentavano la villa , figli di giardinieri e locali, che hanno fatto da modello per le pitture. Le cancellate su via nazionale sono ancora quelle dell'epoca perché ,essendo il complesso di proprietà dello stato Vaticano, durante la seconda guerra mondiale non fu possibile requisirle per farne armamenti( il ferro veniva requisito da oggetti esistenti...). Probabilmente sono le uniche cancellate originali di quell'epoca in tutta la cittadina di roseto. -Negli anni '50 il complesso viene abbandonato dai preti del Russicum ed acquisito da un privato per essere trasformato in struttura ricettiva di lusso chiamata Park Hotel. Questo albergo di alta categoria vide svolgersi al suo interno numerose manifestazioni di respiro nazionale come concerti di musica di famosi artisti( tra cui ferruccio tagliavini...) e il concorso "la più brava e la più bella d'Italia"( predecessore del concorso miss Italia).
Recensito 31 maggio 2018

all'apparenza sembra elegante formale di alto livello ma in sostanza?in sostanza tanti camerieri che lavorano in maniera disordinata, richieste più volte reitarate ma nessuno che la soddisfa. passare lo straccio 10 minuti prima che arrivano le persone non mi sembra intelligente infatti per terra era pieno di pedate. e poi....con tre comunioni...una pulitina al bagno durante il servizio sarebbe opportuno...a fine giornata non c'era un bagno praticabile. Il cliente diventa esigente se vi fate pagare profumatamente.la location?un grande giardino che si affaccia sulla statale 16 .Parlaimo del cibo...niente di che

    • Qualità/prezzo
    • Servizio
    • Cibo
2  Grazie, ele371
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Scrivi una recensioneRecensioni (67)
Valutazione
Tipo di viaggiatore
Periodo dell'anno
Lingua

3 - 7 di 67 recensioni

Recensito 27 maggio 2018 da dispositivo mobile

Evento all aperto completo di tutto e sotto ampi ombrelloni a far da ombra in una caldissima giornata. È stato tutto perfetto

Grazie, Daniele C
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 16 maggio 2018

Sembrava di essere entrato in una fiaba
location senza eguali
Il buffet diviso a stanze fantastico
Anche il cibo nn è stato da meno
Matrimonio riuscito alla grande
Complimenti

Grazie, GrandTour638317
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 23 marzo 2018

Ci sono stato a mangiare, mi sono trovato bene, si è mangiato bene, lo spazio immenso e anche spettacolare...

    • Qualità/prezzo
    • Servizio
    • Cibo
1  Grazie, Fabio D
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
Recensito 17 febbraio 2018 da dispositivo mobile

Attirati dalla location abbiamo deciso di trascorrere la cena di San Valentino qui.
Siamo arrivati alle h 20 circa proprio come previsto dall'evento per "l'aperitivo di benvenuto" che prevedeva solo 2 tartine gourmet a testa con spumante, abbiamo dovuto attendere che si riempisse la sala per ricevere le portate. Il servizio è stato di una lentezza unica, il dolce è arrivato a mezzanotte e mezza. La musica di sottofondo (deprimente) ha contribuito a mettere sonno vista l'ora.
Le porzioni erano giuste ma il gusto mediocre. Ci siamo accorti che sotto le tovaglie si nascondeva un tavolo di plastica da giardino traballante e con dimensioni molto ridotte, per non parlare delle sedie più scomode di una sedia da tortura. La lotteria presente sull'evento non è stata menzionata in loco. Infine il prezzo € 55 a persona escluso bevande nn è proporzionato al servizio e qualità.

1  Grazie, SerenaT91
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.

Gli utenti che hanno visto Ristorante Villa Paris hanno visto anche

Roseto Degli Abruzzi, Provincia di Teramo
Roseto Degli Abruzzi, Provincia di Teramo
 
Montepagano, Roseto Degli Abruzzi
Montepagano, Roseto Degli Abruzzi
 
Roseto Degli Abruzzi, Provincia di Teramo
Roseto Degli Abruzzi, Provincia di Teramo
 

Conosci Ristorante Villa Paris? Condividi la tua esperienza!

Proprietari: qual è la vostra versione dei fatti?

Siete proprietari o gestori di questa struttura? Richiedete gratuitamente il profilo per tenerlo aggiornato, rispondere alle recensioni e tanto altro ancora.

Richiedete il vostro profilo